Cronaca

Abusi sessuali sui bambini nel Milanese, sacerdote condannato a 6 anni di reclusione: li invitava a casa con la scusa dei videogiochi

È stato condannato a sei anni e mezzo di carcere don Emanuele Tempesta, il 32enne ex sacerdote di Busto Garolfo in provincia di Milano, accusato di abusi sessuali su bambini. Secondo le prime informazioni, emerse dalle indagini delle forze dell’ordine, il parroco li invitava a casa con la scusa dei videogiochi salvo poi violentarli.

Milano, abusi sessuali sui bambini: sacerdote condannato

Dovrà espiare la pena di sei anni e mezzo di carcere don Emanuele Tempesta, il 32enne ex parroco di Busto Garolfo, accusato di aver abusato di alcuni minori e arrestato il 15 luglio del 2021. Per lui il pubblico ministero aveva chiesto la condanna a 11 anni di reclusione.

La sentenza

La sentenza è stata emessa oggi, martedì 28 maggio, in primo grado dai giudici del Tribunale di Busto Arsizio. Tra le pene accessorie anche il divieto di avvicinarsi a scuole o luoghi frequentati da minori.
Oltre 20 le parti civili con risarcimenti compresi tra i 750 e i 2 mila euro. Gli abusi secondo l’accusa sarebbero avvenuti nella sua abitazione dopo che le vittime (tutte tra i 7 e 11 anni) sarebbero state invitate a salire per giocare a videogiochi oppure per chiacchierare.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio