Almanacco

Il 15 aprile 1945 nasce Achille Mezzadri, giornalista e scrittore italiano

Percorriamo insieme la vita e la carriera di Achille Mezzadri, storico volto di Antenna Nord e del giornalismo italiano

Achille Mezzadri è un volto noto del giornalismo italiano, dopo quasi 40 anni vissuti nel settore tra la Gazzetta di Parma a Mondadori per poi passare a Tempo Illustrato e Rusconi, si è dedicato al web, con Pramzanblog. Agli albori delle Tv private ha vinto il Telegatto con il programma in sei puntate “Dossier fame” su Antenna Nord (poi Italia1).

15 aprile 1945: nasce Achille Mezzadri, giornalista e scrittore italiano

Achille Mezzadri nasce il 15 aprile 1945 a Castelfranco Veneto. Pochi mesi dopo la sua nascita la famiglia si è trasferita a Parma, dove ha trascorso infanzia e adolescenza e dove è restato fino al 1971.

Nel 1964 si è iscritto alla Facoltà di Lingue della Università Bocconi di Milano, ma al secondo anno ha interrotto gli studi universitari per intraprendere la carriera di giornalista.

Inizi

Ha cominciato a lavorare nella redazione di cronaca della Gazzetta di Parma, diretta da Baldassarre Molossi nel 1966. Alla “Gazzetta” ha realizzato scoop di cronaca e interviste a personaggi famosi, da Charlie Chaplin a Mina.

Nel maggio 1971 si è trasferito a Milano, alla Arnoldo Mondadori Editore, dove fino al 1974 è stato caposervizio a “Bolero Teletutto”, diretto da Luciano Pedrocchi, uno dei “padri” del fotoromanzo italiano. Dopo una breve esperienza al Tempo Illustrato, diretto da Guglielmo Zucconi, è passato come redattore capo all’“Ambrosiano Trenta Giorni” e nel febbraio 1976 a “Eva Express”.

Dal 1979 fino al 2005 ha lavorato al settimanale Gente, dove è stato redattore, caposervizio, inviato e infine redattore capo, nell’ufficio centrale. Anche per Gente ha intervistato personaggi famosi, da Björn Borg a Bernardo Bertolucci. Nel 1980 ha realizzato uno scoop giornalistico con l’esclusiva mondiale sulla vicenda dei sei gemelli Giannini. Come inviato, ha seguito il record dell’ora di Francesco Moser a Città del Messico nel 1984 e nello stesso anno la XXIII Olimpiade di Los Angeles.


Achille_Mezzadri


La televisione

Dal 1978 al 1980 ha lavorato nelle emergenti Tv private e ha collaborato ad Antenna Nord, la “madre” di Italia 1 (diretta da Quintilio Tombolini).

Qui è stato responsabile dei servizi sportivi e nel 1979 ha organizzato con altri un evento allo Stadio Giuseppe Meazza di San Siro, in occasione di un derby MilanInter: il Derby Show, con cantanti, attori, sbandieratori sul campo di gioco, un paio d’ore prima dell’incontro.


Achille_Mezzadri


Stando a quanto riporta “Wikipedia”, nel 1978 -1979 ha condotto una delle prime trasmissioni sportive delle Tv private, “San Siro ieri” con Eugenio Gallavotti. Ad Antenna Nord ha realizzato anche degli special televisivi (sull’elezione di Papa Luciani e sulla sua scomparsa, Una culla a sei piazze, Cara Gazzetta).

Negli anni Ottanta ha realizzato la trasmissione a puntate Dossier fame con la collaborazione del missionario giornalista padre Piero Gheddo. Il programma fu premiato con la targa Telegatto.


Achille_Mezzadri


Carriera da scrittore

Nel corso della sua carriera ha scritto diversi libri: “Carlo Francesco Caselli, consigliere intimo di Maria Luigia”, “Zico olè”, “L’ora di Moser”, “Il fascino delle Olimpiadi”, “Vivere con sei gemelli” (con Rosanna Giannini), “Le più belle chiese d’Italia” (con Giovanni Gola e Isa Bonacchi), “Fontane e giardini d’Italia”.

Ha esordito nella narrativa con il romanzo “Profumo di mostarda”. È autore della commedia brillante “Una giornata piena di sorprese”, scritta per la compagnia Gino e Dino, rappresentata più volte. È anche autore della commedia drammatica inedita “Valzer a Procida”. Attualmente continua a scrivere testi teatrali, romanzi e canzoni.


profumo-di-mostarda-achille-mezzadri
“Profumo di Mostarda”, apprezzatissima opera di Achille Mezzadri.

Anni Duemilaventi

Ha dato origine alla pagina Instagram “Larry Capocchia” nel 2021, post-lockdown. In questi ultimi anni, inoltre, si è dedicato attivamente alla sua creatura Pramzanblog.



Vita privata


Achille_Mezzadri


 

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Back to top button