Cronaca

Vito e Virgilio uccisi perché sorpresi a rubare limoni: shock nel Catanese

Due cugini uccisi per aver rubato dei limoni: shock ad Acireale. I corpi dei due giovani trovati dopo giorni

Shock ad Acireale dove due cugini sono stati uccisi in un terreno. Il delitto si è consumato in un fondo agricolo della frazione di Pennisi, in provincia di Catania. Stando a quanto è emerso finora dalle ipotesi delle indagini, i due uomini – di 29 e 30 anni – sarebbero stati uccisi mentre cercavano di rubare degli agrumi dal fondo agricolo nel quale sono stati uccisi.

Acireale, due cugini uccisi in un terreno: ipotesi furto di agrumi

Sul caso indagano i carabinieri. Secondo i militari, i due giovani sarebbero stati raggiunti da alcuni colpi d’arma da fuoco dopo essere stati sorpresi nel terreno mentre provavano a portare via degli agrumi, ma non si escludono altre ipotesi per quanto concerne il movente del delitto. Le due vittime sono state raggiunte da colpi d’arma da fuoco a distanza ravvicinata ed i loro corpi – coperti da alcune frasche – sono stati trovati all’aperto.

I nomi

Le vittime dell’agguato sono Vito e Virgilio Cristian Cunsolo, di 29 e 30 anni. I due giovani – cugini – sarebbero stati sorpresi a rubare dei limoni da un fondo agricolo in quel di Acireale, in provincia di Catania.

Le ricerche

Sono stati alcuni parenti a dare il via alle ricerche perché preoccupati dalla prolungata assenza dei due ragazzi, lontani da casa da circa due giorni. Inoltre, non rispondevano al cellulare.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button