Cronaca

AstraZeneca, “nesso con trombosi possibile” | L’Aifa ai medici: vigilate sui sintomi dei vaccinati

Covid, plausibile il nesso tra trombosi e vaccino Astrazeneca. Novità dall'Aifa - l'Agenzia italiana del farmaco - che ha pubblicato una nota

Novità sul nesso tra trombosi ed il vaccino Covid Astrazeneca. Novità che arrivano dall’Aifa – l’Agenzia italiana del farmaco – che ha pubblicato una nota nella quale spiega che “il nesso con le trombosi è plausibile”, confermando dunque i rischi che hanno portato allo stop e poi alla ripresa del vaccino Astrazeneca.

Covid, trombosi e vaccino Astrazeneca: nesso plausibile​

Gli operatori sanitari “devono vigilare su segni e sintomi di tromboembolia e/o trombocitopenia e informare di conseguenza i vaccinati”, afferma l’Aifa nella ‘Nota Informativa Importante’ sul vaccino anti-Covid di AstraZeneca Vaxzevria, pubblicata a seguito della procedura condotta a livello europeo.

La nota

La Nota aggiorna gli operatori sanitari sui punti emersi dalla valutazione del vaccino. Una relazione causale tra la vaccinazione con Vaxzevria e l’insorgenza di trombosi in combinazione con trombocitopenia, afferma Aifa, è considerata plausibile.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button