Gossip

Uomini e Donne, Alessia Cammarota è incinta dopo l’aborto

Alessia Cammarota e Aldo Palmeri, due ex volti di Uomini e Donne, presto saranno genitori per la terza volta: lei è incinta dopo l’aborto. L’ex corteggiatrice di Uomini e Donne è al quinto mese di gravidanza e su Instagram ha raccontato gli ultimi due anni, caratterizzati da pianto e disperazione a seguito dell’aborto subito.

Alessia Cammarota di Uomini e Donne è incinta dopo l’aborto

L’ex volto di Uomini e Donne, ha raccontato il dolore vissuto in questi ultimi due anni. Nel 2021, sembrava stesse per realizzarsi il sogno di allargare la famiglia, ma la coppia perse il terzo figlio: “Due anni fa, una mamma e un papà decisero di allargare la famiglia. Il loro terzo bambino arrivò senza farsi attendere. E in quella famiglia esplose un amore immenso. C’era grande attesa, quando un giorno, tutto crollò. Quel piccolo, meraviglioso bambino, non sarebbe mai nato perché incompatibile con la vita”. Con le lacrime agli occhi, ha continuato nel suo racconto:

Seguirono settimane di consulti, visite mediche di ogni genere, ma la risposta era sempre la stessa: ‘Signori, ci dispiace’. Così, a quella mamma non rimase che prendere tutto il coraggio che aveva dentro e affrontare tutto. Cinque giorni per indurre un parto che proprio non voleva iniziare. Pianti, solitudine e tanta disperazione. Ma l’unica soluzione era quella là. Non poteva mica rischiare la sua vita, c’erano altri due pargoletti che l’aspettavano e che avevano tanto bisogno di lei. Tutto finì. Erano le due di notte“.

La notizia della terza gravidanza

La Cammarota continua raccontando: “Seguirono mesi duri, quel forte stress aveva bloccato tutto. Quella mamma non voleva altri figli, il dolore era troppo grande. Ma “Non posso averne” era una frase tanto dura. Si sentiva punita, alla fine volevo solo un altro figlio. Perché tutto questo? Iniziarono le cure e furono mesi non facili, pieni di domande, ma passarono.

Sospesa la cura, si pensava a un ritorno alla normalità. E invece no. Ancora niente ciclo. Solita prassi. Test di gravidanza, ovviamente negativo ma obbligatorio, e visita. Uscì fuori una bella cisti di 5 centimetri. E ora? Che si fa? Si aspetta. “Ci rivediamo tra due settimane, così rivalutiamo la situazione”. Le due settimane passarono, ne passò anche una terza. “Dottoressa nessun cambiamento, nessuna macchia”. “Alessia solita prassi, test e poi visita”.

Poi le bellissime parole: “Ma a quella visita, vi voglio dire che ci arrivammo in tre. Papà, mamma e un fagiolino piccolo, piccolo, piccolo. Perché quel test, inaspettatamente, era positivo. Lì c’era il nostro piccolo, grande miracolino. Lo abbiamo difeso, lo abbiamo nascosto a tutti. Ma oggi voglio urlare “Benvenuto quinto mese”.

Articoli correlati

Back to top button