GossipTv e Spettacoli

Alfonso Signorini, il televoto truccato: ”Chiesto verifiche”

Il conduttore del Grande Fratello Vip, ha risposto con una lettera a chi è convito che il televoto fosse truccato

Alfonso Signorini, il televoto truccato: il conduttore del Grande Fratello Vip, ha risposto a chi è convinto che la votazione di Antonella Fiordelisi sia stato truccato. Ha sostenuto che stanno facendo delle verifiche, stupendo gran parte del pubblico.

Alfonso Signorini, televoto truccato: la risposta

Durante l’ultima puntata, era stata la stessa Giulia Salemi, voce del web in trasmissione, a sollevare i primi dubbi, dichiarando in diretta: “Il risultato di questo televoto è molto strano perché in realtà il web è contro Antonella”. La polemica è arrivata anche sull’ultimo numero del settimanale Chi, con la lettera di una spettatrice cui Alfonso Signorini, conduttore del reality, ha voluto rispondere pubblicamente.

“Caro Alfonso, non sono solita scrivere ma oggi proprio non posso esimermi dal farlo. Non ho mai voluto credere che il GF fosse pilotato ma dopo la puntata di ieri sera non ho più dubbi: ancora mi sto chiedendo chi potrebbe avere eletto la Tontonella come preferita, non faccio altro che leggere in giro cose negative su di lei e io stessa non la sopporto”, si legge nella lettera indirizzata ad Alfonso e pubblicata su Chi, “Concludo questo sfogo dicendoti che, nel caso di una futura ‘votazione farsa’, chiuderò per sempre con il GF. Credo che tu stesso non faccia una bella figura in questo momento ed è il ‘sentimenti’ dei post che leggo ovunque. Non so quali vediate voi…”

La risposta del conduttore

Signorini ha scelto di rispondere pubblicamente alle accuse che gli sono state fatte. “Cara Cristina, lo confesso, la vittoria al televoto di Antonella ha stupito anche me. Al punto che ho chiesto in azienda una verifica nei sistemi di votazione, che già di loro filtrano eventuali sistemi di manomissioni telematiche. Mi hanno confermato che non c’è stata nessuna irregolarità. Questa volontà del pubblico legalmente e chiaramente espressa va dunque rispettata, anche se non è condivisa”.

Articoli correlati

Back to top button