Cronaca

Amalfi vince la Regata Storica delle Antiche Repubbliche Marinare

Gli otto vogatori azzurri hanno sorpreso tutti rimontando velocemente

Si è conclusa, con la vittoria di Amalfi, la 66esima edizione della Regata Storica delle Antiche Repubbliche Marinare, manifestazione sportiva istituita nel 1955 per celebrare le imprese e la rivalità tra Genova, Amalfi, Pisa e Venezia, le quattro città regine del mare. Tra le novità, per la prima volta, una competizione riservata a equipaggi misti di uomini e donne, che andrà in scena sabato 4 giugno.

Amalfi vince la Regata Storica

Dopo 6 anni la Regata Storica torna ad Amalfi che vince lasciando indietro le altre 3 Repubbliche. Una competizione avvincente, che ha tenuto il pubblico con il fiato sospeso. Gli otto vogatori azzurri hanno sorpreso tutti rimontando velocemente.

Amalfi conquista il 13esimo titolo proprio nelle sue acque. Un grandissimo successo ed un’enorme gioia per gli amalfitani e per tutto il territorio della costiera che vede trionfare il proprio galeone sugli altri equipaggi di Genova, Pisa e Venezia.

Una gara bellissima e che ha visto sfidarsi con bravura i quattro equipaggi su un percorso di 2.000 metri lineari in mare aperto con inizio dal Capo di Vettica, presso un promontorio sul quale si erge una torre vicereale del XVI sec. I galeoni sono poi passati davanti alla sinuosa costa occidentale per giungere al traguardo sistemato davanti alla Marina Grande di Amalfi.

Equipaggi regata delle Antiche Repubbliche Marinare 2022

Ogni imbarcazione che partecipa alla regata è composta da 8 vogatori e un timoniere, tra loro tanti campioni olimpici e nazionali. Le quattro repubbliche marinare si sfideranno fino all’ultimo colpo di remo, ognuna a bordo del proprio galeone. Queste particolari imbarcazioni, lunghe 15 metri e larghe 1,70, sono realizzate sulla linea delle antiche ‘galere’ o ‘feluche di rappresentanza’, dipinte con i colori tradizionali e sormontante dalle polene-simbolo delle quattro città: bianco con drago per Genova, rosso con aquila per Pisa, verde con leone per Venezia e azzurro con cavallo alato per Amalfi.

Genova (galeone bianco): Alessandro Calder (timoniere). Davide Mumolo (capovoga Fiat campo e mondiale junior e medaglia di bronzo ai mondiali assoluti team nazionale); Enrico Perino, Cesare Gabbia (campione mondiale under 23 e medaglia di bronzo ai campionati mondiali assoluti); Alessandro Bonamoneta e Lorenzo Gaione (da quest’anno nel team olimpico); Edoardo Marchetti, Federico Garibaldi e Giacomo Costa (campioni mondiali in 4 di coppia Costal Rowing); Andrea Licatolosi (riserva); Riccardo Corsinovi (riserva); Michele Maspero (riserva). Allenatori: Andrea Anfosso, Vincenzo Mancuso. Direttore Sportivo: Stefano Crovetto.

Amalfi (galeone azzurro): Vincenzo Di Palma (timoniere); Luigi Lucibello; Luca Parlato; Vincenzo Abbagnale; Giovanni Abagnale; Salvatore Monfrecola; Mario Paonessa; Alberto Bellogrado; Luigi Proto; Gennaro Gallo (riserva); Andrea Maestrale (riserva). Allenatore: Antonio La Padula. Direttore tecnico: Giuseppe Ingenito. Medico sportivo: Domenico Carbone.

Pisa (galeone rosso): Gabriele Ciulli (timoniere); Edoardo Margheri; Federico Dini; Luigi Mostardi; Emanuele Giarri; Daniele Sbrana; Giulio Francalacci; Andrea Pazzagli; Simone Barandoni. Allenatore: Massimiliano Landi. Direttore Sportivo: Tommaso Antoni. Nostromo: Edoardo Bellani; Luca Possenti; Francesco Vanni.

Venezia (galeone verde): Stefano Morosinato (timoniere); Davide Stefanile; Sebastiano Carrettin; Pietro Cangialosi; Mattia Colombi; Luca Chiumento; Gustavo Ferrio; Tommaso Santi; Jacopo Colombi; Nicola Zorzetto (riserva); Giovanni Poli (riserva); Lorenzo D’Ambrosi (riserva); Davide Menegazzi (riserva). Allenatori: Massimo Martini; Stefano Morosinato. Direttore tecnico: Mauro Serena

La novità: la regata al femminile

La 66esima Regata Storica sarà la prima edizione che vede innovare ulteriormente la sfida tra le quattro città, lanciando questa nuova competizione. Una gara che rinsalda il legame tra le Antiche Repubbliche e lancia un messaggio volto a superare stereotipi e pregiudizi, esaltando invece prestazioni e capacità delle atlete.

Per Genova vogano: Veronica Paccagnella, Ilaria Bavazzano, Maria Ludovica Costa, Sofia Tanghetti, Aurora Cavolata, Andrea Licatalosi, Dario Nicolini, Michele Maspero, Lorenzo Rangone, Mario Mangraviti. Timoniere: Simone Sanna.

Articoli correlati

Back to top button