Cronaca

Amanda Knox condannata a tre anni di reclusione per calunnia nei confronti di Patrick Lumumba

Per Amanda Knox è stata confermata la condanna a tre anni – comunque già scontati – per avere calunniato Patrick Lumumba nelle prime fasi delle indagini sull’omicidio di Meredith Kercher, coinvolgendolo nel delitto per il quale è stato poi prosciolto, essendo risultato completamente estraneo.

Amanda Knox, confermata la condanna per calunnia

Lo ha deciso la Corte d’assise d’appello di Firenze dopo una breve camera di Consiglio. Knox ha assistito alla lettura della sentenza con accanto il marito e i suoi difensori. “Amanda Knox non è una vittima, ma una calunniatrice”.

Queste le parole con cui il legale di Patrick Lumumba, l’avvocato Carlo Pacelli, ha commentato con l’ANSA la sentenza letta al termine di una breve camera di consiglio. Lumumba non ha partecipato all’udienza, impegnato a Perugia per lavoro.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio