Gossip

Ambra Angiolini a Stromboli dopo il nubifragio: “Sono qui per dare una mano”

A due mesi dall'incendio l'attrice è sbarcata sull'isola

A distanza di quasi due mesi dall’incendio nato sul set della fiction dedicata alla Protezione Civile distruggendo centinaia di ettari di macchia mediterranea, Ambra Angiolini è tornata a Stromboli, devastata dal grande nubifragio del 12 agosto scorso.

Ambra Angiolini a Stromboli dopo l’incendio

A distanza di quasi due mesi dall’incendio nato sul set della fiction dedicata alla Protezione Civile distruggendo centinaia di ettari di macchia mediterranea, Ambra Angiolini è tornata a Stromboli, devastata dal grande nubifragio del 12 agosto scorso.

L’attrice che della serie tv era protagonista, è arrivata insieme a due componenti della produzione. “Siamo venuti a dare una mano“, ha detto agli isolani che l’hanno incontrata sulle strade ancora piene di fango. Poi si è recata Piscità, una delle località più colpite dell’isola. L’attrice Ambra è entrata in una casa per aiutare i proprietari a ripulire. Il ritorno dell’attrice italiana sembra fosse programmato da tempo ed è finalizzato a completare le riprese della fiction.

L’incendio sul set di Protezione Civile

L’incendio a Stromboli risale al maggio scorso. La riserva naturale dove è iniziato il rogo è bruciata completamente. Sull’isola erano in corso le riprese della serie tv “Protezione Civile” con Ambra Angiolini. Come da copione, era stato acceso un fuoco, ma forse a causa dello scirocco, le fiamme in pochissimo tempo hanno iniziato a crescere fino a coinvolgere la vegetazione e poi le case.

Gli isolani si sono armati di secchi e hanno cercato di salvare le loro case da soli, fin da subito, non essendoci un presidio dei vigili del fuoco. Il regista, Marco Pontecorvo, ha preferito dire poco. Ascoltato insieme alla troupe dai carabinieri: “Sono distrutto, devastato, angosciato”, ha detto, “Non erano in atto riprese ma solo la preparazione per la scena da girare poco dopo.

Scena che esisteva sulla sceneggiatura ed era prevista nella maniera in cui la stavamo approntando per quella giornata come da nostro ordine del giorno. Devo ancora ricostruire quello che è successo perché ero sul set ma distante. So che il vento cambiava direzione continuamente e quando, con il buio, i Canadair ci hanno abbandonato senza riuscire a spegnere le fiamme, ci siamo trovati in un incubo”.

Articoli correlati

Back to top button