Usa, cresce l’allarme per il virus che fa scoppiare il cervello

zanzara-tigre

Paura in America per il virus mortale trasmesso dalle zanzare. Si tratta di un virus che colpisce il cervello con edema e l'infiammazione si estende

Paura per un virus mortale trasmesso dalle zanzare negli Stati Uniti d’America. Si tratta di un virus che colpisce il cervello con edema e l’infiammazione si estende. Il Dipartimento della Salute degli Usa ha definito 7 città nel Sud-Est “ad alto rischio”.

Il virus mortale delle zanzare

Il virus è stato rilevato in 92 campioni di zanzare. Un terzo di questi insetti appartiene a ceppi che possono trasmettere il patogeno all’uomo. Monica Bharel, commissario alla Salute Pubblica, ha spiegato: “Abbiamo elevato il livello di rischio, perché c’è più attività di quella che registriamo di solito, e in un periodo precoce della stagione”.

Sintomi e conseguenze

I sintomi si sviluppano da 4 a 10 giorni dopo la puntura della zanzara infetta. Si cominciano ad avvertire mal di testa, febbre alta, vomito e diarrea, cui in seguito possono aggiungersi disorientamento e coma. Nell’uomo la malattia può essere fatale: circa il 30% dei pazienti contagiati perde la vita. E in molti casi chi sopravvive presenta problemi neurologici.

I consigli

Il consiglio delle autorità sanitarie è di proteggersi dalle punture usando repellenti, abiti lunghi, ma anche mettendo zanzariere a porte e finestre ed evitando di lasciare contenitori con acqua stagnante vicino alle case.

TAG