Gossip

Amici, il caso di Capodanno: interviene il padre di Wax in sua difesa

Dopo il fratello del cantante di Amici, ecco che interviene anche suo padre

Amici, il caso di Capodanno: interviene il padre di Wax in sua difesa. Dopo il fratello del cantante di Amici, ecco che suo padre interviene sulla vicenda, facendo un video che è stato poi ripubblicato su Twitter. Ma scopriamo nel dettaglio cosa ha dichiarato.

Amici, Capodanno: il padre di Wax interviene in sua difesa

In questo giorni non si parla di altro che della notte di Capodanno nel talent di Maria De Filippi. Cosa è successo nella casetta? Molti hanno parlato di episodi molto gravi. Abbiamo ipotizzato che alcuni avessero ”sniffato” della noce moscata, ma non sono mancate altre ipotesi, come per esempio quella del bullismo. Quello che è certo, è che Wax è stato definito in puntata, dalla sua stessa prof. Arisa, il capobanda. Così, dopo il fratello, ecco che interviene anche suo padre sui social, in sua difesa.

I ragazzi, quindi, hanno avuto un comportamento che la produzione ha definito improprio e vergognoso (anche se non sono scesi nei particolari e non hanno mostrato né immagini, né video. Questo, a detta della produzione, sarebbe avvenuto per non mettere ulteriormente nei guai i ragazzi, che in studio hanno ringraziato). Alla fine, i ragazzi sono stati puniti con diversi provvedimenti disciplinari, come sfide e uscite. Tommy e Valeria, infatti, sono stati mandati via.

Colui che è ritenuto essere la mente a capo dell’iniziativa che ha portato al grave episodio è il cantante Wax. Il giovane, sin da quando è entrato nella scuola, è stato al centro di critiche da parte degli insegnanti per il suo comportamento ritenuto ”maleducato e arrogante”. Anche sui social il pubblico ha tanto criticato Wax e in sua difesa è intervenuto il fratello maggiore. Ora, ci ha pensato anche suo padre.

Il racconto del padre

Il papà di Wax ha raccontato che il figlio è sempre stato un ragazzo dall’enorme fantasia. Una volta, da più piccolo, si era travestito da rapinatore con tanto di pistola giocattolo, “obbligandolo” a cucinare per lui. Ecco, di seguito, il suo racconto dettagliato:

 

Articoli correlati

Back to top button