Gossip

Angela da Mondello ospite a Live, Non è la D’Urso: “Mio figlio è morto, ho avuto problemi con la giustizia”

Angela da Mondello, nota al pubblico per la famosa frase “Non ce n’è coviddi“, torna ospite a Live, Non è la D’Urso. La signora diventata ormai una famosa influencer con oltre 100mila follower a seguito, confessa di aver avuto problemi con la giustizia.

Angela da Mondello, le rivelazioni a Live, Non è la D’Urso

All’anagrafe Angela Chianello,  è divenuta famosa in seguito a un’intervista rilasciata in estate sul litorale siciliano in cui dichiarava che Non ce n’è coviddi. La sua espressione è diventata un vero e proprio tormentone sui social.

In tanti la amano, in tanti la criticano ma tutti la conoscono. Poco noto invece è il suo passato tormentato. Intervenuta a Live, Non è la D’Urso ha raccontato, in lacrime, il motivo che l’ha trattenuta in Sicilia.

Questa è infatti la prima volta in studio e non in collegamento nel programma Mediaset: «Ho avuto problemi con la giustizia, non potevo lasciare la mia regione. Adesso è risolto. La libertà non ha prezzo. Mio figlio stava male ho perso la testa e sono stata condannata per furto. Ho perso mio figlio dopo una lunga malattia. Come mamma mi sentivo nulla nel non potergli il funerale. Ho rubato in un negozio, l’ho fatto per lui. Non sono una spacciatrice né una criminale. Da quando è morto sono cambiata. Non accettavo la perdita di mio figlio e ho fatto tutto quello che ho potuto, anche sbagliando. Ora sono una donna diversa, non mi fa più paura nulla. Tutto quello che dicono mi scivola addosso. Vado avanti solo per mia figlia, che ha tredici anni, e per la mia famiglia».

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto