Cronaca

Scoperto l’animale più lungo del mondo, vive negli abissi: “Con i suoi tentacoli crea un muro di morte in acqua”

“Numerosi tentacoli pungenti creano un muro di morte nell’acqua, intrappolando piccole prede, inclusi crostacei e pesci. Trovarlo – riporta il Guardian – è stato uno degli incontri casuali comuni nella ricerca in acque profonde”

Recentemente è stato scoperto l’animale più lungo del mondo: misura 45 metri e vive negli abissi. “Numerosi tentacoli pungenti creano un muro di morte nell’acqua, intrappolando piccole prede, inclusi crostacei e pesci. Trovarlo – riporta il Guardian – è stato uno degli incontri casuali comuni nella ricerca in acque profonde”.

Scoperto l’animale più lungo del mondo, misura 45 metri

Quando nel 2020, a 600 metri di profondità in un sottomarino al largo della costa dell’Australia occidentale, gli scienziati hanno incontrato una creatura gelatinosa sospesa non erano ancora sicuri si trattasse dell’essere vivente in acqua più lungo del mondo.

La dottoressa Nerida Wilson del Western Australian Museum ci spiega quale animale è e l’incontro fatto: si tratta di un un sifonoforo di acque profonde, probabilmente una nuova specie del genere Apolemia. La disposizione a spirale è una postura di alimentazione in questo genere di essere vivente marino. I sifonofori sembrano meduse e appartengono allo stesso gruppo di animali ma costruiscono il corpo in un modo unico.

“Numerosi tentacoli pungenti creano un muro di morte nell’acqua, intrappolando piccole prede, inclusi crostacei e pesci. Trovarlo è stato uno degli incontri casuali comuni nella ricerca in acque profonde”.

L’incontro

È stato anche ripreso dal vivo. Wilson descrive il magnifico incontro inaspettato: tutti sono rimasti ipnotizzati e perplessi. “Tutti dicevano, ‘Cos’è questo?’.

Sulla base di un calcolo approssimativo misura 45 metri e potrebbe anche essere l’animale più lungo mai misurato.

Articoli correlati

Back to top button