Cronaca

L’influencer Giulia Torelli su Instagram: “I vecchi non devono votare. Sono rincoglioniti e attaccati alla vita”

Anziani al voto, polemica per le parole di di Giulia Torelli. In merito è intervenuta anche la giornalista Selvaggia Lucarelli

Polemica su Giulia Torelli, influencer milanese contro gli anziani al voto. “Perché i vecchi hanno diritto di voto? L’hanno già esercitato nella loro lunga vita, basta votare, non sanno niente, quello che sanno lo vedono al Tg, non hanno idea, non sanno neanche loro quello che stanno facendo. I vecchi non devono fare niente, devono stare chiusi in casa” ha detto in un video pubblicato su Instagram.

Anziani al voto, l’attacco di Giulia Torelli

Fashion influencer da 216mila follower su Instagram, la 35enne nota con il nickname di RockandFiocc è seguitissima sui social dal 2009 dove non ha mai smesso di condividere consigli di moda, lifestyle, arredamento, cinema, serie tv e bellezza. Solo che stavolta le sue idee, quantomeno bizzarre, hanno provocato una pioggia di commenti negativi.

In una storia pubblicata su Instagram si è lasciata andare ad una serie di esternazioni sugli anziani, “colpevoli”, a suo dire, di andare a votare. Ma non solo. Per la Torelli i “vecchi sono completamente rincoglioniti, in giro ancora con le mascherine con la bocca, sono passati tre anni, non hanno ancora capito che non serve a niente. Eppure sono lì, vivi e attaccati alla vita”.

La replica di Selvaggia Lucarelli

In merito è intervenuta anche la giornalista Selvaggia Lucarelli: “Vediamo chi tra te e mio padre di 88 anni sa qualcosa della vita, della storia, della politica. E magari diglielo in faccia che ti provoca fastidio questa cosa che sia così attaccato alla vita e non abbia voglia di crepare”.

Questa tizia, Giulia Torelli, molto amata dalla Milano della moda, celebrata da Vanity fair, ha 35 anni. Nella vita, lavoratrice indefessa, riorganizza gli armadi altrui per lavoro. Mi si strappa il cuore nel dirlo, ma questa è una parte rilevante della Milano che si sente pure di sinistra. Dai su Mrs Stachanov, accetta la sfida: vi sedete in poltrona tu e mio padre, 88 anni. Vediamo chi dei due sa qualcosa della vita, della storia, della politica. Ti aspetto a casa, così magari mi sistemi pure l’armadio che c’è il cambio stagione. E magari diglielo in faccia che ti provoca fastidio questa cosa che sia così attaccato alla vita e non abbia voglia di crepare. Fessa.

Articoli correlati

Back to top button