Cronaca

Attacco con arco e frecce in Norvegia: almeno 4 morti, arrestato il responsabile

"Possiamo purtroppo confermare che ci sono diversi feriti e sfortunatamente anche molti morti",

Attacco con arco e frecce in Norvegia. Sono almeno 4 i morti a Kongsberg: un uomo ha iniziato a prendere di mira i passanti in diverse zone della città. Il bilancio, ancora provvisorio e non ufficiale, comprende anche un agente di polizia colpito alla schiena.

Norvegia: attacco a Kongsberg, arrestata una persona

La polizia, intervenuta in forze, ha arrestato una persona, affermando che si tratta dell’autore dell’attacco e che ha agito da solo. Al momento non si esclude l’ipotesi dell’attentato terroristico, anche se secondo gli inquirenti è ancora troppo presto per affermarlo. In questo quadro, sono stati frattanto allertati i servizi di intelligence interni, come riferiscono alcune fonti. Secondo l’emittente TV2, l’aggressore aveva anche altre armi, tra cui un coltello.
Possiamo purtroppo confermare che ci sono diversi feriti e sfortunatamente anche molti morti“, ha detto il funzionario della polizia locale Oyvind Aas, senza aggiungere ulteriori dettagli e ribadendo che “l’uomo che ha commesso questo atto è stato arrestato dalla polizia e, secondo le nostre informazioni, c’è solo una persona coinvolta“.

Cosa è successo a Kongsberg

L’attacco è avvenuto poco prima delle 18:30 nel centro della cittadina ad 85 km da Oslo, e in breve tempo sul posto sono arrivate decine di veicoli di emergenza, tra cui ambulanze, auto della polizia che ha iniziato a pattugliare la zona anche dall’alto, con gli elicotteri, mentre le autorità hanno chiesto ai residenti di rimanere in casa. La polizia ha fatto sapere che “ci sono diverse scene del crimine“: secondo alcune informazioni, un supermercato vicino a una zona residenziale e un dormitorio per studenti. Diversi quartieri vicini alla zona dell’attacco sono stati quindi isolati con transenne mentre sul posto è arrivata anche una squadra di artificieri.
Secondo l’emittente Nrk, che cita informazioni raccolte sui social network, l’aggressore avrebbe anticipato già da diversi giorni l’intenzione di compiere una strage con un post sul suo canale YouTube, dando anche una dimostrazione della sua abilità con arco e frecce.
Fonte: Ansa

Articoli correlati

Back to top button