Cronaca

Attentati in Sri Lanka, ci sono i primi arresti

Tagedia in Sri Lanka dove sono stato compiuti diversi attentati. Secondo quanto si apprende, fino ad ora sarebbero state arrestate 7 persone, due delle quali fermate nell’area di Dematagoda, sobborgo della capitale dove si è verificata l’ottava esplosione.

Sangue nel giorno di Pasqua in Sri Lanka

Secondo quanto riferito dalla Bbc, sette persone sono state arrestate in relazione agli attentati nello Sri Lanka , due dei sospetti sono stati fermati nell’area di Dematagoda, sobborgo della capitale dove si è verificata l’ottava esplosione.

Il ministro della Difesa cingalese ha riferito che la maggior parte delle esplosioni è stata provocata da attentatori suicidi appartenenti a un unico gruppo.

Gli attentati

Diverse le bombe esplose ai danni di hotel e chiese tra la capitale Colombo e altre città. Tra le vittime si conterebbero anche tantissimi turisti stranieri, il bilancio fino ad ora sarebbe di 190 morti.

Una delle chiese colpite dall’esplosione era Sant’Antonio a Colombo. Le altre due erano San Sebastiano a Negombo, a circa 30 chilometri dalla capitale e una chiesa a Batticaloa, a 250 chilometri a est della capitale. In Sri Lanka la minoranza cristiana è pari a circa il 7,5% della popolazione.

 

 

Articoli correlati

Back to top button