Tv e Spettacoli

Avatar 2: la differenza tra Ronal, Jake e Neytiri

Il sequel è in uscita nelle sale cinematografiche italiane il 14 dicembre

Avatar 2: la differenza tra Ronal, Jake e Neytiri. A spiegarlo è stata la stessa attrice, interprete del personaggio di Ronal, Kate Winslet. Per lei, è stata una grande emozione lavorare a questo film. Infatti è il secondo film che realizza con James Cameron.

Avatar 2: la differenza tra Ronal, Jake e Neytiri

L’attrice ha spiegato perché il suo personaggio sarà molto diffidente dopo l’arrivo di Jake e Neytiri: ‘‘La cosa che credevo importante far capire è che Ronal è assolutamente la matriarca. È al comando del suo clan e non si ferma davanti a nulla per proteggere ciò che hanno creato. Hanno a cuore non solo la famiglia, ma tutto il villaggio e tutta la comunità del clan dei Metkayina.

Perciò l’idea che qualunque cosa dall’esterno possa rappresentare una minaccia la mette per istinto in guardia, soprattutto da madre. Adora la sua piccola tribù, ama la sua famiglia. Vuole che siano liberi e non vuole che vengano limitati in alcun modo o minacciati. Era importante per me sottolineare questo aspetto di lei”. 

Kate Winslet: le parole sul personaggio

Per quanto riguarda il suo nuovo personaggio, ha aggiunto: ”Ronal è un personaggio formidabile. Come Neytiri, ha a cuore la sua famiglia e non si ferma davanti a nulla per proteggere i suoi figli e la sua gente. È una vera madre in tutti i sensi. Sono due donne con lo stesso profondo desiderio di proteggere le proprie famiglie. Sono entrambe creature potenti, ostinate, che rispettano i loro mariti ma agiscono per conto proprio. Hanno la propria strada tracciata e vogliono essere ascoltate”. 

Infine, l’attrice ha raccontato di essere entrata in sintonia con Zoe Saldana sul set e di aver apprezzato il lavoro fatto insieme: ”Lavorare con Zoe è stato semplicemente meraviglioso. Il suo impegno per il mondo di Pandora e l’essere Na’vi è così radicato dentro di lei ora che è davvero stimolante vederla in azione. È come se fosse nel suo sangue”. 

Articoli correlati

Back to top button