Avellino, Cronaca Avellino

Carcere di Ariano Irpino, sequestro di telefoni e droga

ariano irpino carcere sequestro telefoni droga

Brillante operazione della Polizia Penitenziaria nel carcere di Ariano Irpino che ha permesso di rinvenire e porre sotto sequestro telefoni e droga

Brillante operazione svolta dal personale della Polizia Penitenziaria nel carcere di Ariano Irpino che ha permesso di rinvenire e porre sotto sequestro 25 telefoni e della droga. A lanciare la denuncia è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria per voce del segretario regionale della Campania Tiziana Guacci.

Ariano Irpino, sequestro di telefoni e droga in carcere

Brillante operazione dei poliziotti penitenziari che ha permesso di rinvenire e sequestrare 25 cellulari, un chilo di hashish e oltre due etti di cocaina destinati ai detenuti. A lanciare la denuncia è il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria per voce del segretario regionale della Campania Tiziana Guacci.

La denuncia

“A seguito di un’articolata indagine portata avanti dai poliziotti penitenziari, sono stati sequestrati 25 telefonini di vario tipo, muniti di carica batteria, 950 grammi di hashish e 215 grammi di cocaina, tutti nascosti in vari borselli. Droga e telefonini erano sicuramente destinati al traffico interno che avrebbe permesso di ricavare i dovuti introiti ben più sostanziosi rispetto al mercato esterno. Grande plauso del SAPPE giunga al personale di Polizia Penitenziaria che, con grande professionalità e nonostante la grave carenza e le difficili condizioni di lavoro, ha stroncato questa attività illecita all’interno del penitenziario di Ariano Irpino”.

Donato Capece, segretario generale del SAPPE, plaude “alla professionalità, abnegazione e astuzia che ha contraddistinto l’operato del personale di Polizia Penitenziaria” e sottolinea: “dobbiamo registrare purtroppo anche qui ad Ariano Irpino i tentativi di una criminalità che cerca di entrare in maniera illecita ovunque. Il plauso del SAPPE va al personale del Corpo di Polizia Penitenziaria che – ancora una volta in maniera brillante, con immediata risoluzione investigativa e con un professionale intervento – ha stroncato sul nascere la detenzione e l’uso di droga e telefoni cellulari in carcere”.

Ariano Irpinocarceredrogasequestro

Ultime notizie