Cronaca

Morta a 2 anni, il papà non può fare il funerale: “Come si fa a portare via la salma di una bimba per accertamenti?”

Il dolore di Gabriele Succi

Ha affidato a Facebook il suo sfogo Gabriele Succi, padre della piccola Caterina, bambina morta all’età di 2 anni. Dopo il tragico quanto prematuro decesso, è stata disposta l’autopsia sul corpicino di Caterina, prima della tumulazione. Da due anni e mezzo, Gabriele Succi vive in un’odissea senza fine, con la moglie Cristina Rosi e la piccola che avevano riportato danni neurologici gravissimi nel parto come riportato da Il Messaggero.

Bambina morta a 2 anni, lo sfogo del padre Gabriele Succi

Su Facebook, l’uomo ha esternato tutto il suo dolore per la vicenda vissuta dalla sua famiglia: “Ma come si fa a portare via una salma di due anni e mezzo da una cappella, con tutto quello che ha sofferto dalla nascita e non per colpa sua, per fare accertamenti?. Io capisco tutto, leggi, giudici, metteteci chiunque, però ogni tanto mettetevi una mano sul cuore, è un consiglio. Mettetevi una mano sul cuore…fatevi un esame di coscienza. Posso solo ringraziare le alte autorità per quello che hanno fatto e per tutto il sostegno che ci stanno dando. Io mi voglio rivolgere ancora più in alto”.

A Gabriele Succi è toccato il compito di  chiudere una camera ardente nel pomeriggio di venerdì 2 dicembre, in seguito alla comunicazione dell’autopsia. Poi ha scortato la salma di Caterina in carro funebre con la sua auto, fino a Siena, dove si svolgerà l’autopsia il prossimo 7 dicembre.

Articoli correlati

Back to top button