Cronaca

Fano, bambino morto per otite: l’omeopata vietava vaccini e medicine

Un bambino è morto a causa di un’otite. Si tratta di Francesco Bonifazi7 anni. Il piccolo, per curarsi poteva e doveva usare solo camomilla e altre piante dal potere antinfiammatorio e tachipirina solo in caso di febbre altissima, oltre i 43 gradi come scrive Il Mattino. Vietate anche le vaccinazioni perché avrebbero potuto compromettere l’efficacia della cura omeopatica.

Bambino morto per un’otite

Lo sorso 6 giugno i genitori di Francesco sono stati condannati a tre mesi di reclusione per non “aver esercitato l’obbligo di protezione nei confronti del figlio”.

Le motivazioni

 Le motivazioni della sentenza presenta una lunga lista di errori compiuti da Massimiliano Mecozzi, omeopata con studio a Fano rinviato a giudizio il prossimo 24 settembre ad Ancona.

Mostra di più

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio