Cronaca

Bari, ragazzina di 11 anni in coma etilico: gli amici avevano organizzato una festa a base di super alcolici

Indagini dei carabinieri sul supermercato dal quale la ragazzina e gli amici si sono approvvigionati di alcolici

A Putignano, in provincia di Bari, una ragazzina di 11 anni è finita in coma etilico durante una festa a base di super alcolici alcolici, organizzata dagli amici. La giovane è stata salvata per un soffio, mentre i carabinieri hanno avviato le indagini sul supermercato che ha venduto gli alcolici ai minori.

Bari, ragazzina di 11 anni in coma etilico

Una ragazzina di 11 anni ha bevuto super alcolici fino a sentirsi male, perdendo i sensi durante una festa tra amici. La piccola è stata soccorsa dagli operatori del 118 e ricoverata nell’ospedale “Santa Maria degli Angeli” in coma etilico.

I soccorsi

La triste vicenda è accaduta domenica 8 gennaio, ma ne è stata data notizia solo successivamente. A dare l’allarme è stata una 13enne presente alla stessa festa: accortasi del malore dell’amichetta ha subito chiamato il 118, intervenuto prontamente. L’undicenne è stata prima stabilizzata sul posto, poi trasportata in ospedale dove è stata sottoposta a lavanda gastrica. I medici hanno dunque avvisato i carabinieri, che ne hanno poi dato notizia alla famiglia e alla magistratura. La ragazzina è ora fuori pericolo, ma sarebbero bastati pochi minuti di ritardo nei soccorsi per rischiare di assistere a una tragedia.

Le indagini dei Carabinieri

Gli accertamenti dei militari dell’Arma si sono poi concentrati su un ipermercato cittadino in cui le giovani avrebbero acquistato i super alcolici consumati alla festa, in particolare sui casseri di turno e sul direttore della struttura. Vendere alcol ai minori di 16 anni in Italia costituisce reato per cui si rischia l’arresto fino a un anno, e i gestori dei locali commerciali, se hanno dubbi sull’età della persona che sta acquistando, sono obbligati a chiedere l’esibizione di un documento di identità.

Articoli correlati

Back to top button