Cronaca

Abusa di lei ma viene prosciolto perchà la vittima aveva denunciato in ritardo

Difetto di tempestiva querela: in altre parole, denuncia in ritardo. Per questo un 52enne è stato assolto dall’accusa di violenza sessuale ai danni di una dottoressa che, secondo il giudice, avrebbe denunciato “troppo tardi”.

Bari, 52enne assolto da reato di violenza sessuale: la vittima aveva denunciato tardi

Un 52enne di Acquaviva delle Fonti Maurizio Zecca, è stato assolto dal reato di violenza sessuale nei confronti di una dottoressa in servizio presso un ambulatorio di guardia medica della provincia di Bari. La vittima avrebbe denunciato oltre il termine di 6 mesi previsto per legge all’epoca dei fatti, nel 2017.

Adesso la normativa è cambiata, grazie alla legge codice rosso, che prolunga ad un anno il milite per denunciare. Ma la sentenza rimane, e non cancella la violenza.

La denuncia

L’uomo era stato condannato a 6 mesi per stalking  nei mesi: il 52enne è accusato di aver perseguitato per più di un anno con telefonate anche notturne e minacce di morte la dottoressa che, a causa di quegli episodi, fu anche costretta a cambiare tre diverse sedi di lavoro in pochi mesi.

Articoli correlati

Back to top button