Cronaca

Condannato a 10 anni di carcere Gaetano Sesto, autore dell’omicidio di Giuseppe Muscatelli

A Bari è stato condannato a dieci anni e due mesi di carcere Gaetano Sesto, il 69enne di Bitonto ritenuto responsabile dell’omicidio del 24enne Giuseppe Muscatelli, ucciso con una coltellata al petto per un diverbio stradale , avvenuto il 16 agosto 2017.

Condannato a 10 anni di carcere Gaetano Sesto

Condannato a 10 anni di carcere Gaetano Sesto, ritenuto responsabile dell’omicidio preterintenzionale dal 24enne Giuseppe Muscatelli, ucciso con una coltellata al petto dopo una litigio avvenuto per motivi stradali.

I giudici hanno così, riqualificato il reato di omicidio volontario che per l’imputato aveva richiesto 24 anni di carcere. Gaetano Sesto, difeso dall’avvocato Angela Maralfa e da tempo agli arresti domiciliari, dovrà risarcire le parti civili che si sono costituite.

Il risarcimento ai genitori e alla sorella della vittima, ha Corte di Assise ha riconosciuto provvisionali immediatamente esecutive rispettivamente di 50mila e 30mila euro.

La ricostruzione dalle indagini dei Carabinieri

Dalle indagini dei Carabinieri, che si sono avvalsi di accertamenti, perizie tecniche e testimonianze oculari, il 69enne sferrò un coltello contro Giuseppe Muscarelli al termine di una lite semplicemente perchè bloccava il traffico.

Il ragazzo, che stava andando a prendere la sua compagna a lavoro, aveva affiancato con la propria vettura un’altra auto e stava chiacchierando con il conducente, ostacolando per pochi istanti il flusso delle altre vetture.

Gaetano Sesto chiese al 24enne di spostarsi, per poi scendere dalla sua auto, raggiungere il giovane e infine , dopo una lite verbale, sferrargli una pugnalata al torace con il coltello che aveva con sé.

 

Articoli correlati

Back to top button