Cronaca

Barricato in casa per 7 ore, il medico Matteo Banderali esce senza opporre resistenza

Dopo essersi barricato per oltre 7 ore all’interno suo appartamento, si è arreso senza bisogno dell’intervento dei carabinieri del gruppo Intervento Speciale

Si è arreso senza opporre resistenza Matteo Banderali, il medico che per oltre 7 ore si è barricato nel suo appartamento a Rho alle porte di Milano. L’uomo ha sparato cinque colpi di pistola per poi chiudersi in casa. Il medico ha parlato prima con un negoziatore e poi con il padre, a cui ha chiesto un bicchiere d’acqua prima di aprire il portone e uscire spontaneamente dall’edificio. In stato confusionale, è stato assistito dal personale medico, è stato caricato su una barella ed è stato portato in ospedale per accertamenti.

Si barrica in casa e spara 5 colpi di pistola: Matteo Banderali si è arreso dopo 7 ore di trattativa

Verso le 12 un’ambulanza del 118 è arrivata presso l’abitazione del medico a Mazzo di Rho. A chiamare i sanitari è stato il padre dell’uomo, che ha raccontato ai carabinieri di come il figlio avesse abusato di farmaci. Quando i soccorritori sono arrivati sul posto, hanno sentito sparare due colpi di pistola all’interno dell’appartamento e poi altri tre a distanza di tempo. I carabinieri della compagnia di Rho e i negoziatori del nucleo speciale hanno iniziato le trattative con l’uomo, ma per diverse ore il 42enne non ha risposto alle richieste dei militari.

La vicenda

Per tutto il tempo i sanitari del 118 sono rimasti bloccati nell’ingresso dell’abitazione perché per uscire avrebbero dovuto attraversare il cortile interno della casa e quindi sarebbero stati potenzialmente un facile bersaglio del medico, di cui si ignoravano e si ignorano tuttora le intenzioni. L’uomo deteneva regolarmente due pistole ed era in possesso di porto d’armi. Non è ancora chiaro il motivo per cui abbia sparato quei cinque colpi e quali fossero i suoi bersagli. Laureato in Medicina all’Università di Milano, Banderali è un otorinolaringoiatra, chirurgo estetico e maxillo-facciale.

Articoli correlati

Back to top button