Esplosioni a Beirut, la figuraccia di Di Stefano: “Un abbraccio agli amici libici”

beirut-gaffe-manlio-di-stefano

L’Italia ha subito mostrato solidarietà nei confronti di Beirut, in seguito alle due esplosioni avvenute ieri, non è mancato però un errore clamoroso

L’Italia ha subito mostrato solidarietà nei confronti di Beirut, in seguito alle due esplosioni avvenute ieri, 4 agosto, anche se non è mancato un errore piuttosto clamoroso: a commetterlo è stato il grillino Manlio Di Stefano, che ha mandato “con tutto il cuore” un abbraccio ai “nostri amici libici”.

Beirut, gaffe di Manlio Di Stefano

Il tweet è stato cancellato subito e sostituito con la versione corretta, ma la gaffe è comunque finita tra le grinfie dei social: “C’è poco da scherzare con queste cose, ho sbagliato a scrivere, i morti invece restano. Mi spiace davvero per quanto accaduto, che tragedia immane”.

Un errore del genere non ce lo si aspetta da un sottosegretario agli Affari esteri, tra l’altro con la delega sull’Asia. “Lo abbiamo già detto e lo ripeto anche io – ha poi dichiarato il grillino, mettendo una pezza al suo scivolone – l’Italia c’è ed è pronta a dare tutto l’aiuto possibile. Coraggio”.

Giuseppe Conte

Anche il premier Giuseppe Conte ha commentato le tragiche notizie che arrivano da Beirut: “Le terribili immagini che arrivano dal Libano descrivono solo in parte il dolore che sta vivendo il popolo libanese. L’Italia farà tutto quel che le è possibile per sostenerlo. Con la Farnesina e il ministero della Difesa stiamo monitorando la situazione dei nostri connazionali”.



Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG