Benevento, Cronaca Benevento

Si droga, poi insulta e picchia la moglie: “Voleva pagare qualcuno per farla uccidere”

maltrattamenti-moglie-arrestato-operaio-bucciano

Benevento, maltratta la moglie: scatta il divieto di avvicinamento per un 30enne originario del Marocco ma residente in città

Scatta il divieto di avvicinamento alla moglie per un uomo residente a Benevento. Secondo l’accusa avrebbe maltrattato e minacciato in varie occasioni la donna come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Benevento, maltratta la moglie: scatta il divieto di avvicinamento

Nei guai un 30enne originario del Marocco e residente nel capoluogo sannita. Nei suoi confronti è scattato non solo il divieto di avvicinamento alla moglie, una 29enne anche lei proveniente dal Marocco, e alla figlia di quattro anni, ma anche il provvedimento di chiusura delle indagini. Quest’ultimo provvedimento è stato adottato dal sostituto procuratore Stefania Bianco e che adesso offre la possibilità all’uomo di chiedere di essere interrogato e chiarire la sua posizione nell’arco di venti giorni.

Stando a quanto ricostruiti dall’accusa, dal giugno dello scorso anno – anche sotto gli occhi della figlia e in alcune occasioni dopo l’iniezione di sostanze stupefacenti – avrebbe insultato e percosso la moglie, ogni giorno, per i più disparati e futili motivi.

La donna sarebbe rimasta terrorizzata anche dalle minacce dell’uomo di rovinarla e di toglierle la figlia e, addirittura, di pagare qualcuno in Marocco per farla uccidere. L’uomo, inoltre, avrebbe vietato alla coniuge di farla uscire se non per esigenze familiari. In un’ occasione le avrebbe lanciato contro un coltello spingendola contro un mobile.

BeneventoMaltrattamenti

Ultime notizie