Benevento, Economia Benevento

Case, la formula anglosassone del rent to buy

casa vendita

Una tipologia di contratto immobiliare che consente all’acquirente di godere da subito del bene andando a pagare un canone che può essere visto con una duplice funzione: affitto immediato e possibilità di acquisto alla fine del contratto scalando i soldi già spesi per la locazione. Si tratta di una formula che sta diventando sempre più popolare in Italia, sia tra coloro che cercano una casa in affitto che tra coloro che vogliono diventare proprietari di un immobile.

Tramite questa forma di locazione il proprietario dell’immobile concede al locatario la possibilità di acquistare la proprietà al termine del contratto di affitto; in sostanza l’affittuario può vivere nell’immobile come in una normale locazione, ma con la possibilità di acquistarlo alla fine del contratto. In che modo?

Come funziona il rent to buy

Come riporta questo sito di uno studio notarile a Padova, il funzionamento del rent to buy prevede che il locatario paghi un canone mensile che comprende sia l’affitto che una quota destinata all’acquisto dell’immobile. Alla fine del contratto di locazione, il locatario ha la possibilità di acquistare l’immobile pagando il prezzo concordato al momento della stipula del contratto. In caso contrario, l’immobile verrà messo in vendita sul mercato.

Uno strumento con alcune caratteristiche decisamente interessanti, come ad esempio la possibilità per il locatario di testare la casa prima di acquistarla o di accumulare un capitale che verrà utilizzato per l’acquisto dell’immobile. Inoltre, il rent to buy è una soluzione ideale per coloro che non hanno la possibilità di accedere a un mutuo bancario.

Durata del contratto di affitto

Di contro una situazione di questo genere è estremamente vantaggiosa anche per il proprietario dell’immobile, che ha la garanzia di un affitto per un determinato periodo e la possibilità di vendere l’immobile alla fine del contratto. Come funziona questo contratto in termini strettamente tecnici?

Il contratto di affitto con opzione di acquisto prevede generalmente un periodo di affitto di 2-5 anni, durante il quale il locatario paga un canone mensile per l’uso dell’immobile. Alla fine del periodo di affitto, come abbiamo visto, il locatario ha la possibilità di acquistare l’immobile al prezzo prestabilito; in caso contrario, l’opzione di acquisto decade e l’immobile torna di proprietà del locatore.

Da ricordare in ultima istanza che il contratto di affitto con opzione di acquisto deve essere redatto per iscritto e siglato da entrambe le parti; è importante che il contratto di rent to buy contenga tutte le informazioni necessarie, come la durata del periodo di affitto, il canone mensile, il prezzo di affitto e quello eventuale di acquisto al momento della fine dell’accordo di locazione.

Ultime notizie