Cronaca

Orrore in Bielorussia, accoltella e decapita una bimba di 8 mesi

Orrore in Bielorussia dove un uomo ha colpito con 56 coltellate una bimba di otto mesi, per poi decapitarla, insieme alla madre della piccola.

Accoltella e decapita una bimba di 8 mesi

Viktar Syarhel, bielorusso di 48 anni, è stato condannato alla pena di morte per l’atroce omicidio di una bimba di soli 8 mesi. Verrà quindi giustiziato con un colpo di pistola alla nuca, come previsto dalla legge del Paese. A nulla è valsa la sua richiesta di grazia al presidente, Aleksandr Lukashenko.

Oltre a Syarhel per questo infanticidio è stata condannata una sua amica di famiglia e madre della piccola vittima, Nataliya Kolb, 26 anni, che rischia 25 anni di carcere. In Bielorussia, infatti, la pena capitale viene eseguita solo agli uomini.

Articoli correlati

Back to top button