73 anni di bikini, tutte le curiosità sul costume a due pezzi più amato di sempre

ragazze-bikini

In occasione del compleanno del costume più amato dalle donne (e in un certo senso anche dagli uomini!), ecco tutte le curiosità sul bikini

In occasione del compleanno del costume più amato dalle donne (e in un certo senso anche dagli uomini!), ecco tutte le curiosità sul bikini.

Bikini che passione!

La data ufficiale di nascita del bikini è il 5 luglio 1946, per mano del francese Louis Réard. In quel giorno venne indossato dalla modella e spogliarellista Micheline Bernardini per una sfilata a bordo piscina presso il Piscine Molitor a Parigi. La donna poi ricevette 50 mila lettere di fan.

Origini del nome

Forse non tutti sanno che l’origine del nome non è delle più felici. Infatti esso deriva dall’atollo di Bikini nelle isole Marshall, dove gli Stati Uniti eseguivano esperimento atomici. L’inventore riteneva che il nuovo capo avrebbe avuto simili effetti esplosivi.

Vietato fino alla fine degli anni ’50

Nonostante il successo del lancio datato 5 luglio 1946, la vera introduzione sul mercato avvenne verso la fine degli anni ’50. Fino ad allora pare che la polizia controllasse le spiagge e addirittura multasse le donne che erano troppo scoperte. L’impulso alla sua legalizzazione venne dalla bellissima Brigitte Bardot che indossò il nuovo costume dapprima nel 1952 in “Manina, ragazza senza veli” e poi in “E Dio creò la donna” nel 1956.

Il bikini più famoso

Nel cinema sono tanti i bikini celebri. Ma il premio di bikini più famoso va senza dubbio a Ursula Andress, prima Bond girl, che ha lasciato impressa nella mente del pubblico la sua uscita dal mare in costume bianco, con un giovane Sean Connery che la osserva in “Agente 007 – Licenza di uccidere” nel 1962.

TAG