Cronaca

Bolletta di 20mila euro alla gelateria Fassi, il titolare: “Appena un mese fa è arrivata una da 18mila euro”

“Da re del gelato al re della bolletta”, si sfoga Andrea Fassi in un post sui social

Andrea Fassi, pronipote del fondatore del Palazzo del Freddo, sbotta nel leggere la bolletta di quasi 20mila euro. Dopo la stangata di 18mila euro, adesso una seconda batosta arriva per il re dei gelati.Un costo che in un anno si è triplicato. Infatti, lo stesso amministratore della storica gelateria artigianale romana all’Esquilino, ha affermato: “Questa bolletta è un insulto a tutto quello che ho fatto fino ad ora”.

La gelateria Fassi riceve una bolletta da 20mila euro

Andre Fassi si sfoga, di nuovo, sui social e dichiara:

“Da re del gelato a re della bolletta. Schiaffato in tutto il mondo, su tutti i media, ovunque. Per una settimana. Da domenica a domenica. Poi la lacrimuccia compassionevole scivola via, si ingiallisce e si dimentica presto. E da lunedì il telefono mica squilla più. Ormai la lacrimuccia ha sortito il suo effetto”.

“Il punto è che, poi, le bollette vanno pagate. Continuano ad arrivare, come questa di agosto a me e ad altri come me. E nulla cambia. Se non che, questa volta, la lacrimuccia, senza elezioni, senza utilità mediatica, non ha molto sapore e così si rovescia nel vuoto, in silenzio, senza sapere dove andare a schiantarsi. Un po’ come tutti noi”.

Articoli correlati

Back to top button