Cronaca

Incidente con un’auto rubata guidata da un 17enne: donna muore dopo un mese in ospedale

A 17 anni guida, senza patente, un’auto rubata e causa un incidente con un’altra vettura con al volante una donna di 69 anni che è morta in ospedale a Bologna, dopo un mese di agonia, a causa di un ictus emorragico.

Bologna, guida un’auto rubata e causa un incidente: morta donna

L’incidente si è verificato lo scorso 20 gennaio, poco dopo le ore 20, all’altezza del civico 33 di Via Porrettana Nord. Il 17enne, senza patente, si trovava al volante di una Volkswagen Polo, di cui una settimana prima era stato denunciato il furto.

L’auto del minorenne si è scontrata frontalmente con un’altra vettura alla cui guida c’era una donna di 69 anni residente a Zola Predosa. Sia il 17enne che la donna rimasero feriti e trasportati all’ospedale Maggiore di Bologna.

Il minorenne venne ricoverato in prognosi riservata, mentre la donna aveva riportato una prognosi di venti giorni e una diagnosi per “trauma stradale policontusivo a dinamica maggiore”. Le condizioni della donna sono però peggiorate finché il 18 febbraio la 69enne è stata trasferita nel reparto di Rianimazione per ictus emorragico e alle ore 10 del 21 febbraio è deceduta.

Le indagini

Su disposizione della Procura per i minorenni, la salma della signora è rimasta a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sulla dinamica di quanto accaduto indagano i carabinieri della stazione di Marzabotto. Il 17enne, originario della Tunisia e domiciliato in una comunità educativa, al momento risulta solo denunciato per ricettazione.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio