Cronaca

Boom di mal di testa alla centrale del 118 di Bologna: infermiere metteva ansiolitici nel caffè ai colleghi

Metteva ansiolitici nel caffè e in altre bevande ai colleghi che subito dopo averli ingeriti si sentivano male, accusando sonnolenza prolungata e mal di testa. Con questa accusa è finito ai domiciliari un infermiere di Bologna, che ora dovrà rispondere di atti persecutori e lesioni personali aggravate.

Bologna: infermiere metteva ansiolitici nel caffè ai colleghi

L’indagine è scattata a seguito di una prima segnalazione inoltrata alla Procura di Bologna dal Dipartimento di Sanità Pubblica della locale ASL, riguardante numerosi casi di malessere accusati da operatori della Centrale Operativa  del 118 del capoluogo emiliano che, nei mesi di luglio, agosto e settembre 2023 avevano manifestato sintomi di sonnolenza prolungata, disturbi dell’equilibrio, stanchezza, mal di testa, difficoltà di eloquio ed altro

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio