Cronaca

Bologna, tortellini di pollo per gli islamici ma è una fake news

Niente tortellini di pollo Bologna. Nelle scorse ore sul web si era diffusa una notizia secondo la quale il vescovo di Bologna, monsignor Zuppi, avrebbe deciso di cambiare la tradizione del tortellino bolognese, sostituendo il maiale con il pollo negli ingredienti del ripieno, il tutto per tendere la mano al mondo islamico.

No ai tortellini di pollo Bologna

L’Arcidiocesi ha però spiegato: “Che l’arcivescovo si legge nella nota – ha appreso la notizia del tortellino con carne di pollo solo questa mattina e dai media. Era all’oscuro dell’iniziativa annunciata ieri dal Comitato cittadino per le manifestazioni petroniane. Il Comitato ha previsto che accanto ai quintali di tortellini conformi alla ricetta depositata, siano preparati anche pochi chilogrammi senza maiale per chi non può mangiarne per diversi motivi”.

La nota della Curia

La Curia ha aggiunto: “È sorprendente che una fake news sia utilizzata per confondere bolognesi e italiani e tanto più che una normale regola di accoglienza e di riguardo verso gli invitati sia interpretata come offesa alla tradizione.

Infatti la preoccupazione è che tutti possano partecipare alla festa, anche chi ha problemi o altre abitudini alimentari o motivi religiosi. Alcune polemiche e strumentalizzazioni non sono accettabili neanche in campagna elettorale. Con la festa di San Petronio continueremo a vivere la tradizione della nostra città e della nostra Chiesa. Sarà come sempre un momento di unità intorno al padre difensore di tutti i bolognesi”.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button