Economia

La 18app diventa Carta Cultura e del Merito: due bonus da 500 euro in base ai voti a scuola e al reddito

Il nuovo emendamento prevede l'emissione di due carte

Nella notte è arrivato il via libera al nuovo bonus per i 18enni. Via libera della Commissione Bilancio della Camera che ha ridefinito App18, il bonus per i neo-maggiorenni da spendere in prodotti culturali. Il bonus raddoppia, trasformandosi in due nuovi bonus basati sui voti a scuola e sul reddito tramite Isee.

Bonus 18enni, come cambia App18

Il nuovo emendamento prevede l’emissione di due carte: la Carta della Cultura Giovani e la Carta del Merito. I due nuovi bonus sono basati sui voti a scuola e sul reddito tramite Isee. I due bonus valgono 500 euro ciascuno e sono cumulabili. La misura è finanziata fino ad un massimo di 190 milioni di euro annui. L’emendamento prevede anche la creazione di un Fondo nazionale per lo spettacolo in sostituzione del Fus.


bonus-18enni-carta-cultura-merito-requisiti-isee-importo
Il Bonus 18enni

La Carta della cultura Giovani: requisiti e importo

La Carta della cultura Giovani è destinata ai residenti nel territorio nazionale appartenenti a nuclei familiari con Isee fino a 35mila euro, assegnata e utilizzabile nell’anno successivo a quello del compimento di 18 anni.

La Carta del Merito

La Carta del Merito, invece, è destinata a chi si è diplomato con 100 centesimi, ovvero col massino dei voti. Rispetto alla 18app, cambia lo stanziamento di fondi. Si è passati, infatti, da 230 milioni a 190 milioni. Una scelta, quella del governo, che ha suscitato molte critiche da parte delle opposizioni. Le somme non spese, ha fatto sapere l’esecutivo, rimarranno comunque al settore. I due nuovi bonus, segnala oggi Repubblica, coprono una platea molto ampia. Il 9,4% degli studenti ha infatti preso 100 agli ultimi esami di maturità. A rientrare nel requisito di reddito sarebbe l’80-85% degli studenti. Il nuovo schema quindi prevede

Articoli correlati

Back to top button