CronacaEconomia

Bonus pc e connessione: che cosa è e come ottenerlo, una guida a tutte le novità sul contributo

Bonus pc e connessione: che cosa è e come ottenerlo, una guida a tutte le novità sul contributo per l’acquisto di abbonamenti per connessioni di banda ultra larga e per pc. Il ministro Pisano ha ribadito che la misura per le famiglie a basso reddito avrebbe dovuto essere disponibile già da fine settembre, ma ancora non c’è nessuna data precisa. Ecco gli aggiornamenti sul bonus e le informazioni su come richiedere il contributo.

Bonus pc e connessione: che cosa è e come ottenerlo

Ancora nessuna data precisa sull’introduzione del bonus per abbonamenti internet casa e per l’acquisto di nuovi personal computer. Il ministro all’Innovazione, Paola Pisano, ha però ripetuto solo qualche giorno fa, durante un’audizione alla Camera, che entro fine settembre sarebbero arrivati i primi fondi per questo incentivo.

A chi spetta il contributo

Il contributo pc e connessione sarà inizialmente riservato solo alle famiglie a basso reddito, il limite posto per la prima tranche del bonus è di un ISEE inferiore a 20 mila euro l’anno. Poi, e se ci saranno abbastanza soldi a disposizione, si dovrebbe estendere un bonus per abbonamenti internet casa anche a chi ha un ISEE compreso tra 20 mila e 50 mila euro l’anno.

Agevolazioni per le piccole e medie imprese

L’agevolazione per il passaggio da un collegamento a banda larga (quindi ADSL a 20 Mega) ad una connessione a banda ultra larga (si intendono tecnologie che permettano una velocità di navigazione superiore a 30 Mega) dovrebbe anche riguardare le pmi. Il bonus per le imprese è ancora in fase di studio e potrebbe avere un valore compreso tra i 500 e i 2 mila euro a seconda delle dimensioni dell’azienda e delle innovazioni apportate. Non sono ancora stati però forniti dei dati più precisi in merito a questa agevolazione.

Contributi dal Recovery Fund

Nel discorso tenuto alla Camera il ministro Pisano ha anche sottolineato che le risorse del Recovery Fuund potrebbero essere un fattore di spinta per investire su e-commerce e valorizzazione delle pmi italiane, sopratutto “quelle che operano nelle aree svantaggiate”.

Come funzionerà il bonus connessione

Il bonus per permettere ai cittadini a basso reddito di sottoscrivere un abbonamento internet casa e di acquistare un nuovo pc sarà complessivamente pari a 500 euro, di cui 200 euro per la connessione di banda ultra larga e 300 euro per il dispositivo fisso o portatile.

Criterio Isee

Il doppio contributo per il momento sarà riconosciuto solo a chi ha un reddito ISEE inferiore a 20 mila euro. Queste famiglie non riceveranno un voucher, bensì uno sconto sul canone di abbonamento internet e sull’acquisto del pc. Per le famiglie a basso reddito sono inoltre previsti 300 euro come aiuto per l’upgrade dei dispositivi personali o il primo acquisto di pc o tablet. I cittadini aventi diritto non dovranno rivolgersi ai negozi di elettronica.

Richiesta tramite l’operatore

Anche per il bonus pc il Governo ha stabilito che l’erogazione dell’agevolazione avverrà tramite gli operatori di telefonia. L’utenti quindi si interfaccerà con il gestore e otterrà uno sconto diretto al momento della scelta del pc o del tablet. Per il momento questa misura dovrebbe essere accessibile solo per i cittadini con un ISEE inferiore a 20 mila euro.

Pmi e famiglie con ISEE fino a 50.000 euro

Quello del contributo per le famiglie a basso reddito sarà un provvedimento che interesserà, almeno potenzialmente, quasi 173.090 famiglie. Le intenzioni del Governo sono poi di estendere il bonus connessione anche ai nuclei familiari con un ISEE superiore.

 

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto