Economia

Bonus internet veloce 2022, contributo da 300 euro senza Isee | Chi potrà richiederlo e quando

Si tratterebbe, quindi, di uno sconto sul prezzo di attivazione e sull'importo dei canoni di erogazione del servizio fino a 24 mesi

Il bonus internet veloce 2022 prevede un contributo da 300 euro per le famiglie senza limiti di Isee: ecco chi potrà averlo e quando.

Bonus internet veloce 2022, contributo da 300 euro senza Isee

È una delle proposte della seconda fase del piano di banda ultralarga della società pubblica Infratel, finanziato dal Pnrr. Si tratterebbe di un contributo accessibile per tutte le famiglie poiché senza limiti di Isee ed utilizzabile per attivare servizi di rete ad almeno 30 Mbps di velocità in download.

Lo sconto

Si tratterebbe, quindi, di uno sconto sul prezzo di attivazione e sull’importo dei canoni di erogazione del servizio fino a 24 mesi. La misura verrà estesa a tutti coloro che non hanno già un internet veloce.

Come ricevere il bonus

Per ricevere il bonus, si dovrà attendere ancora un po’: come primo passo la società lancerà sul proprio sito una consultazione pubblica. La consultazione dovrebbe concludersi entro il 31 maggio e solo dopo si conosceranno i tempi per la ricezione del voucher.

Come funziona il Bonus internet veloce?

Il bonus internet è legato alla consultazione pubblica che sarà lanciata sul sito di Infratel e sarà aperta a tutti. Operatori del settore e soggetti interessati potranno quindi fare commenti ed osservazioni, ma anche esporre richieste ed opinioni, inviando una mail all’indirizzo [email protected] Il sondaggio dovrebbe chiudersi a fine mese, quindi il 31 maggio.

Una volta terminato, il piano della società sarà presentato alla Commissione europea, quindi arriverà un apposito decreto del Ministero dello Sviluppo economico. Con quel testo verranno disciplinate nello specifico le modalità di erogazione del voucher. Si tratterebbe di uno sconto sul prezzo di attivazione e sull’importo dei canoni di erogazione del servizio fino a 24 mesi.

A chi spetta il voucher da 300 euro

Il voucher varrebbe 300 euro, ma solo per l’attivazione di servizi ad almeno 30 Mbps di velocità massima in download, realizzati con qualsiasi tecnologia. Il valore del contributo è stato calcolato basandosi su una stima dei prezzi delle offerte che attualmente ci sono sul mercato.

Il bonus potrebbe essere richiesto da tutti coloro che risiedono in Italia, non hanno servizi di connettività o li hanno sotto le prestazioni del piano, senza alcuna distinzione in base all’Isee e fino all’esaurimento delle risorse in campo.

Bonus internet veloce 2022, quando e come verrà erogato?

Il contributo verrebbe quindi erogato sotto forma di sconto sul prezzo di attivazione o sull’importo del canone di erogazione del servizio, comprensivo della fornitura degli apparati elettronici necessari.

Il piano prevede un solo contributo per nucleo familiare e non è previsto nessun obbligo per i beneficiari di rimanere vincolati al contratto. Se si vuole cambiare operatore, poi, rimarrà utilizzabile l’ammontare che rimane del contributo.

Articoli correlati

Back to top button