Cronaca

Brasile, esonerati tutti i vertici delle forze dell’ordine dopo l’assalto al Parlamento

 "Vorrei pensare a qualcosa di minore del golpe, che sia stata opera di un gruppo di squilibrati": ha detto oggi il Presidente

Sono stati esonerati tutti i vertici delle forze dell’ordine dopo l’assalto al Parlamento a Brasilia, lo ha disposto il segretario esecutivo del Ministero della Giustizia: ecco cosa sta succedendo in Brasile.

Esonerati i vertici delle forze dell’ordine: cosa sta succedendo in Brasile

Sono stati esonerati tutti i vertici delle forze dell’ordine dopo l’assalto al Parlamento a Brasilia nella giornata di domenica: lo ha disposto il segretario esecutivo del Ministero della Giustizia, Ricardo Cappelli. Dovranno rispondere di comportamento omissivo in occasione.

Nominato responsabile unico della sicurezza dopo la destituzionedi Anderson Torres. Emerso che l’ex responsabile aveva preparato il tentato golpe al palazzo del Planalto. Aveva infatti assunto il comando il 2 gennaio scorso, nei due giorni seguenti aveva provveduto a rimuovere i vertici delle varie strutture della polizia ma senza sostituirli. Il vuoto di potere ha contribuito a scattare l’invasione.

Le dichiarazioni del Presidente del Brasile

 “Vorrei pensare a qualcosa di minore del golpe, che sia stata opera di un gruppo di squilibrati”: ha detto oggi il Presidente del Brasile, Luiz Inacio Lula da Silva.

“Sono atti di una minoranza che continua a credere nella menzogna di brogli alle elezioni e che non vuole accettare il fatto che la nostra urna elettronica è la più perfetta al mondo”, ha aggiunto. “Avrei voluto evitare l’intervento federale, ma questa gente non vuole dialogare”, ha concluso.

Articoli correlati

Back to top button