Cronaca

Brescia, studenti fanno uno scherzo al prof e lui li picchia con la mazza: “Vi devo ammazzare e vi lascio come dei cani”

“Basta professore, basta” avrebbero implorato i ragazzi e lui in tutta risposta avrebbe dichiarato "Basta niente, vi devo ammazzare e vi lascio come dei cani"

Studenti fanno uno scherzo al prof in provincia di Brescia e lui li picchia con una mazza: “Basta professore, basta” avrebbero implorato i ragazzi e lui in tutta risposta avrebbe dichiarato “Basta niente, vi devo ammazzare e vi lascio come dei cani”.

Brescia, studenti fanno uno scherzo al prof e lui li picchia con la mazza

Basta niente, vi devo ammazzare e vi lascio come dei cani“, questa la frase agghiacciante pronunciata da Alberto Poli, insegnante 59enne dopo che i ragazzi avrebbero implorato di finirla con l’aggressione avvenuta con una mazza.

Sono due i ragazzi, di 15 anni, che gli stavano chiedendo di smetterla di colpirli ma l’uomo avrebbe continuato con la sua violenza inaudita con una mazza da baseball. La colpa dei ragazzi sarebbe stata quella di averlo esasperato con i loro continui scherzi.

I ragazzi lanciavano petardi verso un giardino

I fatti sono avvenuti nella notte tra 14 e il 15 febbraio di un anno fa. I due, che frequentano la scuola dove insegna il professore, stavano lanciando alcuni petardi verso il giardino privato di una palazzina.

Il prof avrebbe notato quando stava avvenendo e ha deciso di scendere in strada per punirli colpendoli con una la mazza da baseball. Si è poi lanciato all’inseguimento dei due ragazzi insieme ad altri due adulti che non avrebbero fatto niente per placare la furia dell’uomo. I due si sono rifugiati in una falegnameria ma l’uomo li avrebbe raggiunti e ha iniziato a sfogare la sua rabbia colpendoli sulla testa. Le botte si sono fermate solo dopo ripetute implorazioni dei ragazzi.

Articoli correlati

Back to top button