Almanacco

Britney Spears: biografia, carriera e discografia della Principessa del Pop

Britney Jean Spears nata a McComb il 2 dicembre del 1981 è una cantante, cantautrice, ballerina, attrice, personaggio televisivo e stilista statunitense. In vent’anni di carriera musicale è diventata una delle più importanti figure per la musica e la cultura pop femminile, tanto da guadagnarsi l’appellativo The Princess of Pop (La Principessa del Pop), grazie anche ad una vita personale molto pubblicizzata.

Britney Spears, tutto quello che c’è da sapere sulla Principessa del Pop

Secondogenita di Jamie e Lynn, prima di lei i due hanno avuto un maschio, Bryan. Sembra che fin da piccola la futura star della musica internazionale sognasse di diventare una cantante, dimenandosi cantando i brani del momento davanti allo specchio. I genitori, arresisi di fronte all’evidenza, l’appoggiano in questa sua ambizione.

Certo non si sarebbero mai aspettati il successo planetario della loro figliola, né che la piccola avrebbe dato il via al non particolarmente commendevole fenomeno del lolitismo musicale, finendo oltretutto citata in decine di canzoni di suoi avversari artistici (altro involontario primato di Britney Spears poi degenerato in vera e propria moda).

Per tenerla a bada la iscrivono semplicemente nel coro della chiesa locale che, inutile dirlo, sta decisamente stretto alla scatenata ugola d’oro. A soli otto anni la piccola si presenta allora ad un’audizione a Disney Channel per il programma “Mickey Mouse Club”.

Gli inizi

Britney-Spears

Britney è troppo giovane per essere scelta, ma i tutti presenti durante le prove si accorgono del suo talento. I responsabili della competizione sembrano volerla scartare a malincuore, così viene presa sotto la benevola ala di uno dei produttori Disney che la indirizza ad un importante manager di New York. Quest’ultimo, una volta constatata la bontà della materia prima, decide di sgrezzarla e le fa studiare canto e danza per i tre anni successivi.

Intanto, la piccola non sta ferma un istante. Le vengono offerte piccole parti in spot televisivi o apparizioni in spettacoli di Broadway (tra cui la versione teatrale di “The Bad Seed”), che lei prontamente onora. Ad undici anni finalmente riesce ad entrare nel Disney Channel, in cui rimarrà per circa un anno.

Finita la permanenza televisiva, Britney Spears trova finalmente l’occasione di mostrare le sue doti canore ai dirigenti della “Jive records” che rimangono favorevolmente impressionati.

Il resto è storia, si potrebbe dire, poichè è da quel momento che comincia il lancio globale di Britney, la bambolina seducente che canta in modo aggressivo canzoni di facile presa.

Gli artefici che plasmano la sua immagine sono Eric Foster e Max Martin, produttori anche del suo primo, vendutissimo album “Baby one more time”. Il disco è preceduto dall’omonimo singolo, rimasto famoso per il video di accompagnamento, in cui una Britney in veste di accattivante scolaretta si produce nei soliti balletti. Tutto ciò può sembrare ridicolo, ma l’album si piazza al primo posto delle classifiche americane per poi bissare il successo anche in Europa.

Britney Spears diventa l’adolescente più famosa del mondo e lancia un modello di stile e di comportamento imitato da milioni di coetanee. La sua immagine è studiata fin nei minimi dettagli ma la cantante di plastica non si tira indietro neanche di fronte alla caricatura come quando, ad esempio, sbandiera ai quattro venti il suo stato virginale (a cui pochi credono).

In seguito, ironia della sorte, saranno proprio alcuni dei suoi partner, finita l’epoca dei fioretti, a non esitare a confessare ai media con sprezzo della reciproca privacy e quasi per sfregio nei suoi confronti, di essere stati con lei: l’ultimo caso è quello del cantante Justin Timberlake.

Ad ogni modo, il suo secondo cd ha emulato i successi del primo: canzoni come “Oops!… I did it again” (titletrack dell’album), sono ormai delle “hit” canticchiate da schiere di teenager.

Gli anni 2000

Britney-Spears

Tra il 2000 e il 2001 per soddisfare la sete dei suoi film Britney ha intrapreso il suo tour mondiale di grande successo. L’uscita del terzo album, “Britney” ha invece rappresentato una svolta decisiva nella sua evoluzione, presentandoci una Britney Spears più matura e dalla voce modulata in maniera più graffiante e sofisticata.

Sarà un caso, ma questo disco non ha replicato il successo planetario degli altri due.

Dopo averla baciata sulla bocca sul palco del Radio City Music Hall suscitando scandalo e polemiche, e dopo aver cantato con lei sulle note di “Me against the music”, dopo averle consigliato di smettere di fumare e di lasciare l’America per stabilirsi nella capitale britannica, la Regina del Pop Madonna, si è auto-proclamata sorella ? putativa – della Principessina del Pop, Britney Spears.

A 23 anni, nel settembre 2004, Britney ha sposato a sorpresa il ballerino Kevin Federline in una cerimonia privata: l’annuncio è stato inviato ai propri fan con un messaggio attraverso il sito web della cantante. E nel mese di aprile 2005 ecco che sul sito appare un nuovo messaggio: due palloncini, uno rosa e l’altro azzurro che sostengono un bigliettino con la scritta “We’re expecting”, e poi “Love Britney e Kevin”; così la pop star ha fatto sapere al mondo che sta per diventare mamma.

Il 14 settembre 2005 nasce Sean Preston Federline. Poi il secondo figlio, Jayden James, arriva il 12 settembre 2006. Non passa molto e la cantante, per differenze inconciliabili, chiede il divorzio da Federline e la custodia dei figli.

Dopo un periodo difficile torna alla ribalta nel 2007 con l’album “Blackout”, che vende – fino ad ottobre 2008 – oltre 5 milioni di copie in tutto il mondo. Il nuovo successo sembra inarrestabile anche con il nuovo album “Circus”, pubblicato alla fine del 2008.

Dal 2010 al 2017

Britney-Spears

Nel settembre del 2010, fa un’apparizione nell’episodio di Glee Britney/Brittany, che vede il cast del telefilm realizzare le reinterpretazioni di cinque fra i più famosi brani della cantante, fra cui …Baby One More TimeToxic e I’m a Slave 4 U. L’episodio resta il più visto della serie televisiva, con oltre 13,5 milioni di telespettatori. Nel marzo del 2010, fu confermato dalla casa discografica di Britney che un nuovo album della cantante era entrato in produzione, ma non fu rivelata nessuna data precisa di pubblicazione. Maggiori informazioni vennero pubblicate a maggio dello stesso anno, quando un suo rappresentante rivelò al magazine People come la Spears stesse lavorando al suo settimo album di inediti già dalla fine del suo ultimo tour mondiale. All’inizio di settembre, furono annunciati Dr. Luke e Max Martin come produttori esecutivi dell’album. Lo stesso mese, Dr. Luke, riguardo al progetto, rivelò a Billboard di essere ancora all’inizio del processo creativo, ma di sapere di volere un suono più “pesante, più elettronico”. Successivamente rivelò al “The Hollywood Reporter” che l’album dovrebbe essere pronto per i primi mesi del 2011. Il 2 dicembre, giorno del suo ventinovesimo compleanno, la Spears confermò sul suo account ufficiale Twitter che l’album verrà pubblicato a marzo 2011; il singolo di lancio, Hold It Against Me, è stato inviato alle radio e reso disponibile per il download digitale l’11 gennaio. La canzone ha esordito direttamente al primo posto nella classifica statunitense vendendo nella sua prima settimana 411.000 copie, battendo il record di Taylor Swift che aveva venduto 325.000 copie.

Nel 2011 pubblica il suo settimo album di inediti, Femme Fatale, che esordisce alla numero 1 della Billboard 200. Entra così nel Guinness World Records: è infatti il sesto album alla numero uno della classifica, e Britney è la prima artista ad avere sette album ai primi due posti nella loro prima settimana di pubblicazione.

Nel 2013 Britney Spears pubblica il suo ottavo album in studio Britney Jean. Firma poi un contratto milionario per una serie di concerti. Il 5 novembre 2014 viene indetto il Britney Day a Las Vegas, e con una cerimonia le vengono consegnate le chiavi della città.

Il nono disco arriva nel 2016: si intitola Glory, ed è anticipato dal singolo Make Me… in collaborazione con il rapper G-Eazy. A giugno del 2017 intraprende un piccolo tour a scopo promozionale in Asia, il Britney Spears: Live in Concert, esibendosi per la prima volta nelle Filippine, a Singapore e in Israele.

Nel gennaio 2017 fu ufficializzata la relazione tra la Spears e Sam Asghari, 23enne modello che ha partecipato alla realizzazione del video musicale di Slumber Party. Sempre nel gennaio 2017 Britney vinse quattro premi ai People’s Choice Awards, nelle categorie “Favorite Pop Artist”, “Female Artist”, “Social Media celebrity” e “Comedic Collaboration” per uno sketch con Ellen DeGeneres. Con le date di febbraio 2017 il residency show Britney: Piece of Me a Las Vegas ha superato i 100 milioni di dollari in incassi e più di 700 000 biglietti venduti.

Il 27 marzo 2017 la cantante ha ufficializzato il nuovo tour, Britney: Live in Concert in Asia. Le prime date confermate furono quelle di Tokyo, Osaka, Manila, Hong Kong e Tel Aviv. Ad aprile, il Partito Laburista Israeliano dichiarò di aver spostato le primarie per l’elezione del leader il giorno successivo al concerto della Spears, per non sovrapporre i due eventi e perché ci sarebbe stata una grande affluenza di pubblico al concerto, 56.000 persone. Pochi giorni dopo il manager della cantante, Larry Rudolph, confermò in un’intervista che la residency Britney: Piece of Me a Las Vegas si sarebbe conclusa definitivamente il 31 dicembre 2017, senza però smentire voci a riguardo di un possibile nuovo contratto.

Il 29 aprile, durante la serata dei Radio Disney Music Awards, la popstar è stata insignita del premio “Icon Award” diventando la prima artista a ricevere tale riconoscimento.

Il 4 novembre Britney ha ufficialmente inaugurato il “Britney Spears Campus”, una struttura di accoglienza dentro il centro pediatrico oncologico di Las Vegas finanziata grazie alla donazione della popstar da 1 milione di dollari, derivanti dalla vendita di ciascun biglietto del suo residency show Britney: Piece of Me. Pochi giorni dopo, il residency show di Las Vegas ha vinto ben quattro premi nelle categorie Best Resident PerfomerBest Production ShowBest Bacherolette e Best Bachelor Party dei “Best of Las Vegas Awards 2017”. A dicembre è stata stilata la classifica dei tour femminili più redditizi, la Spears si trova al 6º posto grazie alla sua tournée in Asia che le ha fruttato 25 milioni di dollari in 11 date.

Il 22 dicembre la Spears annuncia sul suo profilo Facebook che l’8 agosto 2018 terrà un concerto in Danimarca (a Skanderborg) in occasione dello Smukfest festival 2018: il concerto sarà una rivisitazione del Britney: Piece of Me di Las Vegas e farà probabilmente parte del Britney: Live in Concert cominciato in Asia l’estate precedente.

Il 31 dicembre la popstar si è esibita in diretta televisiva per la ABC direttamente dal palco del suo residency show Britney: Piece of Me per il “Dick Clark’s New Year’s Rockin’ Eve” con Ryan Seacrest, l’evento a Times Square. Il programma è stato seguito da 25,6 milioni di telespettatori, stabilendo un record di audience per ABC. L’ultimo show a Las Vegas del 31 dicembre ha infranto il record dello spettacolo più redditizio di una residency nella Città del peccato, con 4.600 biglietti venduti e 1.172.000 dollari di incasso. Con la pubblicazione dei dati ufficiali lo spettacolo Britney: Piece of Me ha incassato in totale 137,6 milioni di dollari e venduto 916.184 biglietti in 248 spettacoli.

Dal 2018 ad oggi

Britney-Spears

Il 23 gennaio 2018 ha annunciato che si esibirà con il suo Britney: Live in Concert in Nord America e in Europa tra luglio e settembre. Il 25 febbraio la popstar ha ricevuto il premio “Fragrance of the Year” per il suo profumo Fantasy In Bloom del 2017 agli Hollywood Beauty Awards. Il 20 marzo è stato annunciato che la cantante è ufficialmente il testimonial per la nuova collezione Memento2 di Kenzo, lussuosa casa di moda parigina. Il 12 aprile Britney è stata premiata con il prestigioso Vanguard Award ai GLAAD Media Awards, come riconoscimento per il suo sostegno alla comunità LGBT. Il 17 giugno Pitbull ha annunciato a KTU Radio che lui, la Spears e Marc Anthony stanno lavorando a una canzone, progetto pensato durante le loro Residency di Las Vegas.

Il 12 luglio ha dato il via alla seconda leg del tour Britney: Live in Concert incominciato nell’estate del 2017, con la prima tappa in Nord America a Washington. Il 4 agosto Britney ha inaugurato la terza leg, in Europa. Lo spettacolo è stato accolto positivamente dal pubblico e dalla critica.

Il 18 ottobre la popstar ha annunciato la nuova residency a Las Vegas intitolata Britney: Domination, che avrebbe dovuto avere inizio il 13 febbraio 2019 al Park Theater del MGM Casino; tuttavia, nel gennaio 2019 la Spears annuncia la temporanea cancellazione della residency, per dedicarsi a suo padre gravemente ammalato.

Vita privata

Britney-Spears

La vita privata della cantante è stata spesso al centro delle cronache rosa a causa dei numerosi problemi personali. La Spears ha girato un documentario per chiarire quello che le è successo e per raccontare la sua versione dei fatti raccontati dai media sul suo conto negli ultimi anni. Il video si chiama Britney: For the Record. Tra il 1999 e il 2002 è stata legata sentimentalmente al collega Justin Timberlake; il rapporto è terminato in maniera travagliata, tanto che l’artista ha dedicato alla ex fidanzata una canzone divenuta tra le più note della sua carriera, Cry Me a River. Nel settembre 2003 incomincia una relazione con l’amico d’infanzia Jason Allen Alexander che sposa il 3 gennaio 2004 nella “The Little White Wedding Chapel” di Las Vegas, in Nevada. Il matrimonio fu annullato 55 ore dopo, con un comunicato che affermava che la Spears «non era in grado di comprendere le sue azioni».

Nel febbraio 2004 Spears annuncia il fidanzamento con il ballerino statunitense Kevin Federline. Le fasi iniziali della loro relazione furono raccontate nel primo reality show della Spears, Britney and Kevin: Chaotic. I due si sposano il 18 settembre 2004, ma non furono legalmente sposati fino a tre settimane dopo a causa di un ritardo di finalizzazione dell’accordo prematrimoniale. La coppia ha avuto due figli. Il 7 novembre 2006 Spears chiede improvvisamente il divorzio, citando differenze inconciliabili. Il divorzio è stato ufficializzato nel luglio del 2007, quando la coppia raggiunse un accordo circa il mantenimento e la custodia dei figli.

La crisi e la ripresa

Il 16 febbraio 2007, la Spears entrò in una clinica di riabilitazione ad Antigua nei Caraibi, in cui trascorse meno di ventiquattr’ore. La notte seguente si recò presso un parrucchiere di Los Angeles. Secondo alcuni testimoni Britney era confusa e agitata, e dopo il rifiuto da parte della parrucchiera alla richiesta di rasarle la testa Britney prese un rasoio elettrico e lo fece da sola. L’episodio finì sulle prime pagine di quotidiani, riviste e siti di gossip. Nelle settimane seguenti si fece ricoverare spontaneamente in un’altra clinica di riabilitazione. Dopo aver completato il programma di riabilitazione alla clinica Promises, scrisse sul suo sito web: «Ho davvero toccato il fondo. Ora non penso che il mio problema fosse alcol o depressione. […] ero come una bambina affetta da ADHD (Sindrome da deficit di attenzione e iperattività), che corre in giro».

Nell’ottobre 2007 perse la custodia dei figli. Le ragioni del giudice non furono mai rivelate in pubblico. Il 3 gennaio 2008 Britney si rinchiuse nel bagno di casa sua coi due figli, rifiutandosi di riconsegnarli ai rappresentanti legali dell’ex marito. Fu poi trasportata in ambulanza e ricoverata al Cedars-Sinai Medical Center, dopo che la polizia giunta a casa sua notò che sembrava essere sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. Il giorno seguente, le furono tolti i diritti di far visita ai figli e Kevin Federline ne ottenne la custodia completa. Alla fine del mese, fu trasferita nel reparto psichiatrico del Ronald Reagan UCLA Medical Center con codice 5150 – Trattamento sanitario obbligatorio. I giudici le affidarono come tutori temporanei il padre Jamie Spears e il procuratore Andrew Wallet, dando loro il completo controllo dei suoi beni. La popstar fu dimessa il 6 febbraio del 2008.

Nel luglio 2008 la Spears raggiunse un accordo con Federline e riottenne l’affidamento congiunto. Nei mesi successivi si ristabilì completamente, riottenendo anche l’uso dei suoi beni. A inizio 2015, dopo 7 anni, riottenne la custodia completa dei figli.

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2016, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Back to top button