Cronaca

Bimbo rischia di di soffocare in spiaggia con un chicco d’uva: salvato da una pediatra e un’infermiera in ferie

Cagliari, tragedia sfiorata a Ferragosto: bimbo di un anno e mezzo rischia di affogare con un chicco d'uva

Attimi di paura sulla spiaggia a Solanas, in provincia di Cagliari, dove nella giornata di Ferragosto, un bimbo di un anno e mezzo ha rischiato di affogare con un chicco d’uva. Il piccolo si trovava in spiaggia con i suoi genitori. Provvidenziale l’intervento di due bagnanti: una infermiera e una pediatra. La prontezza delle due operatrici sanitarie in ferie ha evitato il peggio. A riportare la notizia è L’Unione Sarda. 

Cagliari, bimbo rischia di soffocare in spiaggia: salvato

Stando a quanto si apprende, il bambino stava mangiando un chicco d’uva quando un acino gli è rimasto bloccato in gola e ha rischiato di soffocare, ma per fortuna a poca distanza c’erano la giovane infermiera, residente a Quartu, e la pediatra. Il piccolo aveva smesso di respirare, ma le due donne gli hanno praticato prima la manovra di Heimlich e poi il massaggio cardiaco, consentendogli di sputare l’acino e tornare a respirare autonomamente.

Sul posto è poi giunta un’ambulanza del 118, che nella stagione estiva ha una postazione proprio a Solanas. Il piccolo è stato poi portato, con un’eliambulanza, all’ospedale Brotzu, insieme alla mamma, per accertamenti.

Articoli correlati

Back to top button