Curiosità

Come si calcola l’avvento della Pasqua? Ce lo dice il Calendario Gregoriano

La Pasqua ogni anno cade nello stesso periodo, a cavallo tra marzo e aprile, ma sempre in un giorno diverso. Ma perché succede? Ecco la risposta.

L’avvento della Pasqua in base al Calendario Gregoriano

Una delle ricorrenze più importanti dell’anno per la Chiesa Cattolica è la Pasqua, ma ogni anno quest’evento cade in un giorno diverso? Come mai? La risposta sta nel Calendario Gregoriano.

L’equinozio di primavera

La Pasqua si calcola in base all’equinozio di primavera, che quest’anno è arrivato in anticipo, ossia il 20 marzo alle 22.58.

Se volessimo attenerci alla “regola”, la Pasqua del 2019 si dovrebbe celebrare il 24 aprile, ossia la domenica immediatamente dopo la prima luna piena che segue l’equinozio, che si è verificato il 21 marzo alle 22.43.

Ma, come ormai sappiamo, in questo 2019 festeggeremo con uova e colomba il 21 aprile. Come è possibile?

La regola

Il 21 marzo è la data dell’equinozio di primavera, e questo vale anche per la Chiesa Cattolica. Questo evento, però, dal punto di vista astronomico, può variare anche di tre giorni.

Quindi anche la fase di plenilunio può variare, da qui il cambiamento del giorno per l’avvento della Pasqua.

Articoli correlati

Back to top button