Meteo

Caldo record stop al Nord, ecco la pioggia: previsioni meteo

Emergenza caldo, in Italia torna il fresco: addio a Apocalisse4800. Le temperature al Nord torneranno nei range tipici del periodo

Torna il fresco in Italia: sembra avere le ore contate l’anticiclone Apocalisse4800 e il caldo record allenta la presa su una parte dell’Italia con l’arrivo di pioggia e temporali al Nord e in parte al del Centro. Aria più fresca dal Nord Atlantico è riuscita a scalfire la granitica struttura dell’anticiclone, un vero gigante dell’atmosfera. Il nome Apocalisse4800non è stato dato a caso.

Infatti, il 4800 sta ad indicare l’inusuale quota che ha raggiunto negli ultimi giorni lo zero termico, cioè la quota alla quale si registrano temperature di 0°C nella libera atmosfera, mai così alta. Ciò significa che pure sulla vette più alta d’Europa, sulla cima del Monte Bianco (a 4809 metri) il ghiaccio si fonde; trattandosi picco dell’arco alpino dunque, va da sé che tutte le Alpi sono a rischio di fusione dei ghiacci.

Emergenza caldo, in Italia torna il fresco

Fino a venerdì l’atmosfera rimarrà instabile con altre occasioni per l’arrivo di temporali di forte intensità, specialmente al Nord, ma anche su parte del Centro. Lorenzo Tedici, meteorologo del sito www.iLMeteo.it avvisa che dove si svilupperanno i temporali si dovrà fare attenzione alla loro intensità in quanto potrebbero essere spesso accompagnati da importanti grandinate e forti colpi di vento.

Oltre alle regioni settentrionali (quanto meno al mattino), nella giornata di mercoledì il maltempo interesserà anche il Centro, segnatamente gli Appennini e le coste adriatiche di Marche meridionali, Abruzzo e Molise in locale estensione anche al Gargano.

Ma non è ancora finita: infatti, dopo una parziale tregua nella giornata di giovedì, venerdì una nuova ondata di temporali e grandinate da Valle d’Aosta e Piemonte muoverà rapidamente verso Lombardia e Triveneto.

In questo contesto le temperature al Nord torneranno nei range tipici del periodo, dopo quasi due mesi di costante sopra media; i valori massimi non supereranno i 31/32°C. Qualche grado in meno lo si registrerà anche al Centro, mentre al Sud continuerà a fare tanto caldo, con picchi di 39/40°C in Puglia e Sicilia. Infine, per l’ultimo weekend di luglio la pressione potrebbe tornare ad aumentare un po’ su tutto il nostro Paese, preludio a una possibile nuova ondata di caldo africano.

Articoli correlati

Back to top button