La Camera approva la riforma che riduce il numero dei parlamentari: ecco cosa prevede il testo

decreto-sicurezza-bis-sì-camera

La Camera ha approvato la riforma che riduce il numero dei parlamentari. Il testo era stato già approvato al Senato e ora tornerà all’esame di Palazzo Madama, con la riforma gli eletti in Parlamento passano da 945 a 600.

La Camera ha approvato la riforma che riduce il numero dei parlamentari

L’Aula della Camera dei deputati ha dato il via libera alla riforma costituzionale che riduce il numero dei parlamentari. Secondo il disegno di legge si passerà dagli attuali 945 (315 senatori e 630 deputati) a un totale di 600, con 200 senatori e 400 deputati.

Il taglio dei parlamentari dovrebbe entrare in vigore a partire dalla data del primo scioglimento delle Camere successivo al momento di entrata in vigore della riforma, non prima di 60 giorni dalla stessa entrata in vigore.

I voti

A votare a favore della riforma sono stati 310 deputati: contrari in 107, 5 gli astenuti. Si sono opposti nel voto i rappresentanti di Pd, Leu e parte del gruppo Misto.

A favore Lega e Movimento 5 Stelle, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Quella di oggi è l’approvazione in seconda lettura senza alcuna modifica al testo: ora, prima che si passi alle successive due letture da parte dei due rami del Parlamento, dovranno passare almeno altri tre mesi.

 

 

TAG