Cronaca

Camilla morta dopo il vaccino Astrazeneca: la 18enne non aveva patologie pregresse

Camilla morta dopo vaccino Astrazeneca: non aveva patologie pregresse e non aveva assunto farmaci che potessero in qualche modo interferire

Camilla Canepa, 18enne morta lo scorso 10 giugno dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca, non aveva alcuna patologia pregressa. In più, non aveva assunto farmaci che potessero in qualche modo interferire con l’iniezione del siero di Oxford. E dunque la trombosi cerebrale con livello di piastrine basse nel sangue che ne ha causato il decesso “ragionevolmente è da riferirsi a effetti avversi della vaccinazione”.

Camilla morta dopo vaccino Astrazeneca: non aveva patologie pregresse

L’inchiesta della Procura di Genova, coordinata dal procuratore Francesco Pinto cercherà di comprendere quale sia stato il nesso di causa in questa sequenza di interazioni: malattia del sangue pregressa, vaccino, successiva assunzione di farmaci “a rischio” (un quadro nel quale andrà definito anche il ruolo dei singoli medici, compreso quello del professionista che ha prescritto le medicine alla ragazza a ridosso della vaccinazione).


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button