Cronaca

Campania, stop ai funerali con la bara trasportata da cavalli

L’Aidaa, Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente, ha lanciato un appello per dire basta ai cortei funebri con l’utilizzo di cavalli per il trasporto della bara in Campania.

No ai cortei funebri con i cavalli

«Nel corso del 2018 in Italia sono stati celebrati oltre 7mila funerali in cui la bara è stata trasportata da carrozze trainate da cavalli, la maggior parte dei quali in Campania, Calabria e Sicilia. Sono circa 300 gli esemplari usati a rotazione per questo servizio, spesso noleggiati dalle stesse imprese di pompe funebri insieme alle carrozze».
Così l’Aidaa, Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente, ricordando l’episodio della morte di un cavallo a Salerno, un mese fa, stramazzato al suolo durante un corteo funebre «a causa – sottolineano dall’Aidaa – di botti provenienti da un vicino matrimonio».

«È un usanza ormai vecchia – insiste il presidente dell’associazione, Lorenzo Croce – che rappresenta ogni volta un pericolo per la sicurezza e per la vita degli stessi cavalli. Lanciamo quindi lun appello alle imprese di pompe funebri per evitare in futuro l’utilizzo di cavalli per i trasporti funebri»

Articoli correlati

Back to top button