Cronaca

Finisce la tregua, torna il maltempo in Campania: temporali nel weekend

Il maltempo torna anche in Campania. Dal prossimo weekend si aprirà una fase di maltempo sull’Italia a causa dell’arrivo di un nuovo ciclone sull’Italia. Le piogge inizieranno ad investire il nostro Paese già tra Sabato 10 e Domenica 11 per poi acutizzarsi ulteriormente la prossima settimana dove permane il rischio di alluvioni lampo e allagamenti.

Campania, torna il maltempo nel weekend

Dall’analisi degli ultimi aggiornamenti a nostra disposizione emerge chiaramente come dalla giornata di sabato 10 ottobre un vortice di bassa pressione sospinto da correnti polari investirà dapprima l’Europa centrale per poi raggiungere anche l’Italia. Il tempo è previsto in peggioramento nel corso del pomeriggio con le prime piogge intense tra Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Trentino Alto Adige, Dolomiti bellunese e alta Toscana. Entro la notte tornerà pure la neve ad imbiancare l’arco alpino con fiocchi fin verso i 1100/1200 metri di quota. Più stabile almeno per il momento sul resto dei settori con temperature più che gradevoli ed oltre le medie in particolare al Sud e sulle due Isole Maggiori.

Le previsioni per domenica

Il maltempo entrerà nel vivo durante la giornata di domenica 11 quando la depressione si approfondirà ulteriormente sul mar Mediterraneo innescando forti rovesci temporaleschi tra Lazio, atteso temporale intenso anche a Roma, Toscana, Umbria e Marche. Non andrà meglio sulle regioni del Nord dove saranno possibili veri e propri nubifragi specie tra basso Veneto e Romagna.
Entro la serata il peggioramento raggiungerà anche la Campania con la possibilità di forti rovesci temporaleschi anche sulla città di Napoli e in provincia di Caserta.

Le previsioni per la prossima settimana

La nostra attenzione poi si sposta all’inizio della prossima settimana quando, nel corso di lunedì 12 ottobre, si verranno a creare delle pericolose convergenze, a causa dello spostamento del ciclone verso Sud, tra freschi venti di Maestrale da una parte e miti ed umide correnti di Scirocco dall’altra. Lo scontro tra queste masse d’aria completamente diverse potrebbe innescare imponenti celle temporalesche in gradi di provocare nubifragi specie su bassa Campania, Calabria, Basilicata, Puglia e Sicilia con serio rischio di alluvioni lampo. Da martedì 13 il vortice dovrebbe gradualmente allontanarsi dall’Italia, tuttavia al Sud saranno ancora possibili rovesci e temporali.

Articoli correlati

Back to top button