Cronaca

Campania, la strage sul lavoro: in dieci mesi 107 morti bianche

Morti sul lavoro in Campania, nel 2021 numeri in crescita. È di 107 vittime il numero di morti su lavoro in Campania

È di 107 vittime il numero di morti su lavoro in Campania nei primi dieci mesi del 2021. È il dato che emerge dal numero di denunce di decessi sul lavoro all’Inail da gennaio a ottobre. L’Inail sottolinea che bisogna attendere la conclusione dell’iter amministrativo e sanitario relativo ad ogni denuncia per avere un dato consolidato e definitivo.

Morti sul lavoro in Campania, la situazione nel 2021

Rispetto al 2020, si è registrato un deciso incremento di denunce. Lo scorso anno erano 87 i decessi sul lavoro avvenuti tra gennaio e ottobre. Al momento la maggior parte dei casi si registra a Napoli con 43 denunce per infortuni mortali sul lavoro (3 in meno rispetto al 2020). Segue Salerno con 30, quasi il doppio rispetto al 2020 (allora se ne contarono 17). Dati in aumento anche a Caserta, dove si è passati da 10 a 20 denunce in un anno. Ad Avellino Benevento si registrano 7 casi.

I dati

“Anche se in parte è ancora presto per un giudizio – commenta ai microfoni di Repubblica, Daniele Leone, direttore regionale Inail Campania – i dati sono sicuramente preoccupanti. E rendono sempre più necessarie pertanto le attività di prevenzione, formazione, informazione in materia di sicurezza sul lavoro. Incentivando anche le attività in tal senso nel mondo della scuola”. 

Articoli correlati

Back to top button