Cronaca

AstraZeneca, in Campania troppi no: 150mila fiale restano nei frigoriferi

Covid Campania, boom di rinunce al vaccino Astrazeneca. Circa 150mila fiale nei frigoriferi delle Asl campane

In Campania è boom di rinunce al vaccino anti Covid di Astrazeneca. Nella giornata di ieri, mercoledì 5 maggio, sono state effettuate oltre 40mila vaccinazioni, di cui 10mila circa a Napoli, arrivando a quota 1,9 milioni di persone ad aver ricevuto almeno una dose del siero (il 32,99% della popolazione). Resta però alto il numero di rinunce ad Astrazeneca, con le dosi del siero anglo-svedese che si accumulano nei frigoriferi delle 7 Asl campane come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino.

Campania, boom di rinunce al vaccino Covid Astrazeneca

Nei frigoriferi delle Asl campane ad ora si contano circa 150mila fiale, il 20% di quelle consegnate. Oltre 31mila a Napoli 1, 30mila a Napoli 2 Nord, idem a Sud. Qualche fiala in meno a Caserta, altre 15mila a Salerno e oltre 10mila sia ad Avellino che a Benevento. Di questi quantitativi, il 40% circa è stato messo da parte per la somministrazione delle seconde dosi.

Astrazeneca in Campania: a chi viene somministrato

Dalla Regione Campania ribadiscono che il vaccino Astrazeneca: “È solo consigliato per gli over 60 ma è sicuro e si può somministrare a tutti a partire dai 18 anni”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button