Cronaca

La Campania passa in zona bianca: cosa si può fare e cosa è vietato dal 21 giugno

Campania zona bianca, cosa cambia dal 21 giugno: tutte le regole. Resta l'obbligo di indossare la mascherina

Cosa cambia per la Campania in zona bianca? Da lunedì 21 giugno, la regione governata da Vincenzo De Luca passerà nella fascia di minor rischio individuata dal governo per fronteggiare l’emergenza Covid. Un risultato reso possibile dal calo dei contagi delle ultime settimane e – soprattutto – dalla decisa e netta diminuzione della pressione ospedaliera. Cosa cambierà dunque da lunedì in Campania? Quali regole saranno in vigore e quali verranno invece abolite?

Campania zona bianca, cosa cambia dal 21 giugno: addio coprifuoco

La prima novità è rappresentata dall’abolizione del coprifuoco. Ad oggi questo è fissato dalle 24 alle 5 mentre in zona bianca viene completamente abolito. Sarà dunque possibile uscire di casa a qualsiasi ora. Una buona notizia soprattutto per commercianti e ristoratori in vista dell’inizio ufficiale della stagione estiva che sarebbe stata senza dubbio penalizzata da limitazioni orarie notturne.

Spostamenti liberi, nessuna limitazione

Inoltre gli spostamenti sono liberi, così come lo sono gli orari dei locali pubblici. In zona bianca all’aperto non ci sono limitazioni, tranne il distanziamento di un metro tra i tavoli, mentre nei bar e nei ristoranti al chiuso potranno sedere allo stesso tavolo al massimo sei persone.

L’unica deroga prevista è quella della possibilità per due nuclei familiari di sedersi insieme. Aperti anche piscine coperte, centri benessere, sale gioco, parchi a tema, centri sociali e culturali. Si possono fare le feste di nozze, presentando la certificazione verde (Green pass).

In zona bianca la mascherina è obbligatoria?

L’unica regola in zona bianca è quella relativa all’obbligo di indossare la mascherina. Sia nei luoghi all’aperto che al chiuso bisognerà infatti indossarla, così come sarà ancora necessario rispettare il distanziamento sociale e – dunque – evitare gli assembramenti.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button