Cronaca
Trending

Da oggi la Campania è in zona gialla: bar, ristoranti, scuole, negozi | TUTTE LE REGOLE E I DIVIETI

Da oggi Campania in zona gialla: cosa si può fare e cosa è vietato. Bar e ristoranti aperti al pubblico, si torna a scuola

Da oggi la Campania torna in zona gialla con il ritorno alle regole meno restrittive. Trascorso il weekend in zona arancione, la Campania così come la maggior parte delle altre regioni italiane torna nell’area di minor criticità individuata dal governo per il contenimento dell’emergenza Covid. Cosa si può fare da oggi, lunedì 11 gennaio? 

Covid, da oggi Campania in zona gialla: cosa si può fare

In Campania riaprono bar ristoranti al pubblico. Sarà dunque possibile mangiare al ristorante o prendere un caffè al bar ma fino alle 18. Dopo quell’orario infatti saranno consentiti solo l’asporto e le consegne a domicilio. Regolarmente aperti negozi ed i centri commerciali, stesso discorso anche per barbieri, parrucchieri centri estetici.


zona-gialla-domani-11-gennaio-cosa-si-puo-fare


Da oggi inoltre si ritorna alla didattica in presenza per le scuole d’infanzia e primarie prime e seconde come previsto dall’ordinanza regionale. Il 18 gennaio è previsto il rientro delle scuole primarie terze, quarte e quinte, il 25 quello delle secondarie.

Cosa non si può fare in zona gialla, tutte le regole

Di seguito tutte le regole da rispettare in zona gialla:

  • Coprifuoco dalle 22:00 alle 5:00
  • Autocertificazione sempre richiesta dalle 22:00 alle 05:00 (ore di coprifuoco) e per spostamenti verso zone arancioni o rosse.
  • Mascherina obbligatoria all’aperto e in luoghi chiusi, tranne per bambini al di sotto dei 6 anni, durante attività sportiva, soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina
  • Vietati gli assembramenti
  • Bar e ristoranti aperti fino alle ore 18:00. Consentito asporto dalle 5:00 alle 22:00. Consegna a domicilio sempre consentita
  • Gelaterie e pasticcerie aperte fino alle ore 18:00. Consentito asporto dalle 5:00 alle 22:00. Consegna a domicilio sempre consentita
  • Chiuse mostre e musei
  • Chiuse palestre e piscine. Restano aperti i centri sportivi
  • Chiusi teatri e cinema
  • Chiuse sale giochi e sale scommesse
  • Chiuse le università salvo alcune attività per le matricole e per i laboratori
  • Didattica a distanza al 50% per le scuole superiori, salvo diversa ordinanza regionale
  • Didattica in presenza con obbligo mascherina per scuole elementari e medie
  • Chiusi i centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi
  • Sempre aperte farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole
  • Consentita assistenza a parenti o amici non autosufficienti, nel rispetto dei protocolli anti-covid
  • Sempre aperti parrucchieri
  • Restano aperte le industrie ed i cantieri
  • Capienza massima dei mezzi pubblici al 50%
  • Smart working ove possibile
  • Vietati sport di squadra amatoriali
  • Consentiti sport individuali all’aperto
  • Chiusi impianti sciistici
  • Funzioni religiose consentite nel rispetto dei protocolli sottoscritti dal governo

Leggi anche:


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

Articoli correlati

Back to top button